Due posti per il Servizio Civile presso il Comune di Gragnano: domande fino all’8 febbraio

Più informazioni su

Servizio Civile presso il Comune di Gragnano Trebbiense (Piacenza): ecco il bando (candidature possibili fino all’8 febbraio 2021) per la selezione di due giovani da impiegare nel progetto denominato “In Ascolto”.

“Le due persone selezionate lavoreranno per limitare l’isolamento sociale di persone fragili e anziane – spiegano il sindaco Patrizia Calza e l’assessore ai Servizi Sociali Marco Caviati -. Nel corso del tempo, grazie al Servizio Civile, tanti giovani si sono avvicinati a realtà e problematiche a loro sconosciute. Alcuni hanno maturato la decisione di lavorare anche in futuro nel settore sociale, altri hanno vissuto questa esperienza come una parentesi nel loro percorso lavorativo ma per tutti è stata una importante occasione di crescita e di maturazione personale. Di tutti – evidenziano – conserviamo un ottimo ricordo”.

COME PARTECIPARE AL BANDO –  I requisiti per presentare le domande sono reperibili qui: https://bit.ly/3bhDQpq. Gli aspiranti operatori volontari dovranno produrre domanda di partecipazione indirizzata direttamente all’ente Csv Emilia Odv, esclusivamente attraverso la piattaforma DOL raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it.

Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda sulla piattaforma DOL occorre che il candidato sia riconosciuto dal sistema. I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero e i cittadini di Paesi extra Unione Europea regolarmente soggiornanti in Italia possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede. Per la Domanda On Line per il Servizio civile occorre il livello di sicurezza 2. I cittadini di Paesi appartenenti all’Unione europea e gli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia, se non avessero la disponibilità di acquisire lo SPID, potranno accedere ai servizi della piattaforma DOL attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

Le domande di partecipazione devono essere presentate esclusivamente nella modalità on line sopra descritta, entro e non oltre le ore 14 del giorno 8 febbraio 2021. Oltre tale termine il sistema non consentirà la presentazione delle domande. Le domande trasmesse con modalità diverse non saranno prese in considerazione. Il giorno successivo alla presentazione della domanda, il Sistema di protocollo del Dipartimento invia al candidato, tramite posta elettronica, la ricevuta di attestazione della presentazione con il numero di protocollo e la data e l’orario di presentazione della domanda stessa. In caso di errata compilazione, è consentito annullare la propria domanda e presentarne una nuova fino al giorno e all’ora di scadenza del presente bando.

Sui siti internet del Dipartimento www.politichegiovanilieserviziocivile.gov.it e www.scelgoilserviziocivile.gov.it è disponibile la Guida per la compilazione e la presentazione della Domanda On Line con la piattaforma DOL. È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto e un’unica sede di Servizio Civile Universale. Una volta concluso il bando si terranno le selezioni. Le informazioni relative ai colloqui di selezione (data, ora, luogo) verranno pubblicate successivamente su questo sito almeno 10 giorni prima del loro inizio. La pubblicazione del calendario ha valore di notifica della convocazione e il candidato che, pur avendo inoltrato la domanda, non si presenta al colloquio nei giorni stabiliti senza giustificato motivo, è escluso dalla selezione per non aver completato la relativa procedura.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.