Il Covid fa altre sei vittime, una aveva 44 anni. 142 nuovi casi, crescono i ricoveri in terapia intensiva

Sono 142 i nuovi casi positivi al Covid accertati nelle ultime 24 ore in provincia di Piacenza (lunedì erano 55), di cui 80 sintomatici, con il totale dall’inizio dell’epidemia sul territorio che supera quota 16mila. E si registrano purtroppo anche sei decessi: si tratta di 3 uomini di 44, 78 e 89 anni e 3 donne di 85, 91 e 98 anni. 15 i pazienti ricoverati interapia intensiva, due in più rispetto a ieri. Delle 142 nuove diagnosi – fa sapere l’Ausl -, 32 persone sono state individuate dalle attività di contact tracing e 22 da test su specifiche categorie d’interesse (dipendenti della logistica, ospiti/operatori CRA, rientranti dall’estero in isolamento domiciliare), mentre per 8 non è ancora stata completata l’indagine epidemiologica.

1.506 invece i nuovi contagi in Emilia Romagna, di cui 773 asintomatici, a fronte di quasi 15mila e 800 tamponi effettuati (ieri erano circa 9mila e 100).I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 232 (3 in meno rispetto a ieri), 2.696 quelli negli altri reparti Covid (+12). 64 i nuovi decessi. Questi i dati contenuti nel bollettino regionale diffuso martedì 5 gennaio e accertati alle ore 12.

I DATI REGIONALI – Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 181.089 casi di positività, 1.506 in più rispetto a ieri, su un totale di 15.795 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è quindi del 9,5%. Sempre da ieri, sono stati effettuati anche 12.160 tamponi rapidi. Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 773 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 388 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 667 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 48,8 anni.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, in questa prima fase riguardante il personale della sanità e delle CRA, compresi i degenti delle residenze per anziani. E’ on line il nuovo portale con l’aggiornamento in tempo reale dei vaccini fatti in Emilia-Romagna (https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid): oggi, le somministrazioni programmate a livello regionale, sulla base delle prenotazioni ricevute dalle aziende sanitarie, sono oltre 8.000.

Sui 773 asintomatici442 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing58 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 13 con gli screening sierologici17 tramite i test pre-ricovero. Per 243 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica. La situazione dei contagi per provincia vede Bologna con 325 casi, poi Rimini (200), Modena (192), Piacenza (142), l’area di Cesena (137), Reggio Emilia (136), Ferrara (100), Ravenna (90), il territorio di Forlì (77), la provincia di Parma (73) e il circondario di Imola (34).

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 15.795 tamponi, per un totale di 2.628.108. A questi si aggiungono anche 361 test sierologici e 12.160 tamponi rapidi effettuati da ieri. Per quanto riguarda le persone complessivamente guaritesono 647 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 115.907. casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 57.177 (+795 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 54.249 (+786), il 95% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 64 nuovi decessi: 14 a Ravenna (10 uomini di cui due di 87 anni e i rimanenti di 65, 70, 71, 72, 76, 78, 79 e 98 anni e 4 donne di 70, 90, 92 e 100 anni), 13 a Ferrara (9 donne di cui tre di 91 anni e le altre di 84, 85, 88, 93, 94 e 96 anni e 4 uomini di 74, 79, 81 e 89 anni), 12 a Bologna (6 uomini di cui due di 82 anni e i restanti di 49, 59, 78 e 95 anni e 6 donne di cui due di 84 anni e le rimanenti di 83, 85, 86 e 88 anni), 9 a Modena (6 donne di 81, 87, 91, 93, 96 e 97 anni e 3 uomini di 75, 81 e 88 anni), 6 a Piacenza (3 uomini di 44, 78 e 89 anni e 3 donne di 85, 91 e 98 anni), 5 a Rimini (4 uomini di cui due di 79 anni e gli altri di 76 e 78 anni), 3 a Reggio Emilia (2 uomini di 70 e 84 anni e 1 donna di 80), 1 a Parma (1 uomo di 89 anni). Non risultano decessi in provincia di Forlì-Cesena. Rientro nel conteggio dei deceduti anche un uomo di 82 anni, diagnosticato dall’Ausl di Modena ma residente fuori regione. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in Emilia-Romagna sono stati 8.005.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 232 (3 in meno rispetto a ieri), 2.696 quelli negli altri reparti Covid (+12). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 15 a Piacenza (+2 rispetto a ieri), 15 a Parma (-1 rispetto a ieri), 18 a Reggio Emilia (-1), 46 a Modena (-2), 46 a Bologna (-3), 15 a Imola (-1), 27 a Ferrara (-2), 20 a Ravenna (+1), 6 a Forlì (+1), 4 a Cesena (invariato rispetto a ieri) e 20 a Rimini (+3).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 16.056 a Piacenza (+142 rispetto a ieri, di cui 80 sintomatici), 13.431 a Parma (+73, di cui 44 sintomatici), 24.374 a Reggio Emilia (+136, di cui 32 sintomatici), 32.393 a Modena (+192, di cui 108 sintomatici), 36.065 a Bologna (+325, di cui 154 sintomatici), 5.787 casi a Imola (+34 di cui 22 sintomatici), 9.753 a Ferrara (+100, di cui 29 sintomatici), 13.727 a Ravenna (+90, di cui 28 sintomatici), 6.443 a Forlì (+77, di cui 45 sintomatici), 6.986 a Cesena (+137, di cui 115 sintomatici) e 16.074 a Rimini (+200, di cui 76 sintomatici). In seguito a verifica sui dati comunicati nei giorni passati sono stati eliminati 3 casi (2 a Bologna, 1 a Modena) in quanto giudicati casi non COVID-19.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.