Quantcast

La proposta di Tagliaferri (FdI) “Istituire la giornata del Volontario soccorritore”

Istituire la “Giornata del volontario soccorritore” per valorizzare una figura troppe volte non sufficientemente considerata.

La richiesta è contenuta in una interrogazione del consigliere piacentino Giancarlo Tagliaferri (Fdi), che sottolinea come questa iniziativa possa rilanciare la figura del “volontario”, troppo danneggiata dalle paure imposte dal coronavirus. “C’è un’opinione tendenzialmente ostile che vede il volontariato come una realtà contrapposta e negativa per il mondo del lavoro, perché – spiega Tagliaferri – sottrarrebbe posti di lavoro a personale che potrebbe essere regolarmente assunto: la tesi è destituita di fondamento, dal momento che le associazioni di volontariato e le cooperative assumono regolarmente personale e costituiscono al contrario, un volano per l’economia”. Molte aziende, prosegue, “specializzate in automezzi speciali esistono per le continue commesse di associazioni e cooperative, numerose attività riguardanti accessori complementari agli automezzi, ovvero che producono materiali di consumo, presidi sanitari e di soccorso e altro ancora, sopravvivono anche perché sussistono commesse da parte delle realtà del volontariato”.

Da qui l’atto ispettivo per sapere dalla Giunta “se intenda porre in essere ogni azione necessaria per l’avvio del riconoscimento della professionalità del ruolo che il volontario soccorritore svolge, come istituire la Giornata del volontario soccorritore, che sarà l’occasione per promuovere sul territorio, anche in collaborazione con le scuole e i Comuni, l’adesione al soccorso volontario, e se intenda porre in essere tutte le azioni necessarie affinché tutti i benefici fiscali relativi all’acquisto delle ambulanze vengano estesi a tutti gli enti iscritti al registro del terzo settore”,

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.