L’Emilia Romagna vede “giallo”, dati in miglioramento

L’Emilia Romagna vede ‘giallo’. La nostra regione potrebbe passare da zona arancione a zona gialla, sulla scorta degli ultimi dati relativi al contagio che vedono una brusca frenata, anche a Piacenza, complici le restrizioni adottate durante le festività natalizie.

Il passaggio dovrebbe avvenire domenica, dopo un ultimo esame della situazione: nella settimana che verrà presa in considerazione domani, venerdì 29 gennaio, dalla Cabina di regia – ossia quella dal 18 al 24 gennaio – si è osservato un calo nazionale dei casi del 18%. Nei giorni scorsi l’Ausl di Piacenza ha parlato di una riduzione dei nuovi contagi pari al 33%.

RITORNO IN ZONA GIALLA, COSA CAMBIA? – Rispetto alla situazione attuale, il ritorno in zona gialla comporterebbe, come noto, un allentamento delle restrizioni: bar e ristoranti tornerebbero aperti – con servizio al tavolo – fino alle 18, con possibilità di asporto (alcol vietato) e consegna a domicilio fino alle 22. L’altra grande differenza rispetto alla zona arancione riguarda la mobilità all’interno della Regione, che tornerebbe libera e non più limitata al solo Comune di appartenenza. Sempre vietato invece – se non per ragioni lavorative, di salute o necessità – lo spostamento tra due Regioni diverse, anche se entrambe di colore giallo. Invariate le limitazioni su coprifuoco (dalle 22 alle 5) e obbligo di utilizzo della mascherina, anche all’aperto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.