Litiga con il fidanzato e lo accoltella alla schiena. In manette per tentato omicidio

Litiga con il fidanzato e lo accoltella, colpendolo con due fendenti alla schiena. La giovane, di 28 anni originaria del Gabon, disoccupata, è stata arrestata dalla polizia di Piacenza con l’accusa di tentato omicidio.

I fatti risalgono al 30 dicembre, quando una lite scatenata da motivi di gelosia è degenerata. Secondo quanto ricostruito, dopo un’accesa discussione la donna ha afferrato un coltello in cucina e ha colpito alla schiena per due volte il fidanzato, 22 anni, originario della Costa d’Avorio e un lavoro come magazziniere. Le ferite sono profonde: il ragazzo finisce all’ospedale in prognosi riservata con un polmone perforato, raccontando di essere stato aggredito e derubato da due sconosciuti.

Ma la versione non regge. Gli accertamenti condotti da volante e squadra mobile consentono di ricostruire una diversa dinamica dei fatti; non un’aggressione da strada, ma una lite tra fidanzati. Le indagini sono state condotte dalla squadra mobile diretta da Michele Saglio e coordinate dal pm Antonio Colonna.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.