Quantcast

Piace, al Garilli con il Pontedera la prima di Scazzola “Sfida tosta”

Non può perdere tempo il Piacenza, chiamato a voltare pagina per un girone di ritorno con l’unico obiettivo della salvezza.

Al termine di una settimana che ha visto la separazione tra il club e Vincenzo Manzo e Simone Di Battista, sabato pomeriggio al Garilli (fischio d’inizio alle ore 15), sarà il Pontedera a tenere a battesimo il nuovo tecnico Cristiano Scazzola, chiamato subito ad una sfida con in palio punti pesantissimi. Scazzola ha diretto la sua prima seduta solo mercoledì: “Il tempo per lavorare è stato veramente poco – spiega alla vigilia -, ma ho visto i ragazzi pronti per una partita molto importante”.

Per la sua prima sulla panchina biancorossa, il mister dovrà fare a meno in difesa dello squalificato Martimbianco, al suo posto dovrebbe fare l’esordio dal primo minuto Cannistrà, mentre a centrocampo potrebbe subito trovare spazio l’ultimo arrivato Cazim Suljić: “Conosco bene le sue caratteristiche – spiega Scazzola – è arrivato con grande entusiasmo a Piacenza, è un giocatore che ci potrà dare una mano”. Quindi uno sguardo al Pontedera, che arriva al Garilli reduce dal successo ottenuto sull’Olbia: “E’ una squadra con una fisionomia ed una organizzazione ben delineata, sarà una sfida tosta ma dovremo scendere in campo per cercare di ottenere il massimo”.

All’andata i toscani si imposero per 1-0, con la rete della vittoria arrivata in pieno recupero.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.