Servizio Civile alla Biblioteca di Villa Raggio a Pontenure: due posti disponibili

È aperto il bando per reclutare due operatori volontari che svolgano servizio civile presso la Biblioteca di Villa Raggio a Pontenure.

Con il progetto “Avere un libro nella manica” il Comune di Pontenure intende promuovere una attività di collaborazione e affiancamento al personale bibliotecario. I volontari in servizio civile, nello specifico, collaboreranno per 12 mesi allo svolgimento delle attività quotidiane della biblioteca: front-office, iscrizioni, prestiti, restituzioni e consultazioni, accoglienza e orientamento dell’utenza, riordino degli scaffali e catalogazione dei volumi. Inoltre, avranno modo di partecipare, in maniera attiva e propositiva, alla programmazione degli eventi e delle iniziative che saranno organizzate e promosse dalla Biblioteca comunale; di collaborare alla produzione di materiale divulgativo delle iniziative, nonché di utilizzare strumenti informatici sia per l’aggiornamento sito internet che dei social network.

Gli aspiranti operatori volontari, possono trovare le informazioni necessarie e i requisiti richiesti nel bando, consultando il sito internet del Comune di Pontenure all’indirizzo http://www.comune.pontenure.pc.it/Leggi_Articolo.asp?idart=156. Le domande dovranno pervenire entro e non oltre le ore 14 del 15 febbraio 2021. Per ulteriori info è possibile inviare una email a biblioteca.pontenure@sintranet.it oppure telefonare al numero 0523/511504.

«È l’occasione per conoscere da vicino una biblioteca e il tesoro che essa custodisce: la conoscenza – spiega Roberto Modenesi, assessore alla Cultura del Comune di Pontenure -. La biblioteca è un tempio di sapere, sin dall’antichità il luogo destinato alla pubblica lettura, all’approfondimento e allo scambio di opinioni. Attualmente la Biblioteca di Villa Raggio custodisce oltre 18mila volumi e conta oltre 800 iscritti. Non dimentichiamo che tutelare l’accesso gratuito alla lettura è davvero una cosa importante: i libri costano e non tutti hanno le possibilità economiche per poterli acquistare, la biblioteca offre pertanto l’opportunità alle persone di leggere, studiare e informarsi. L’Amministrazione Comunale, in questi anni, ha investito risorse per reperire nuovi libri, ampliando la sezione dedicata alla storia locale (sia di Pontenure che della provincia di Piacenza), potenziando la sezione dedicata alla comunicazione alternativa (i cui volumi si rivolgono anche a persone con difficoltà di apprendimento) e creando una sezione dedicata alla legalità e alla lotta alle mafie».

«Nei mesi scorsi la Biblioteca comunale di Pontenure ha partecipato ad un bando promosso dal Ministero della Cultura – prosegue l’assessore Modenesi – ed è riuscita ad aggiudicarsi 5mila euro, somma che è stata utilizzata per arricchire la sezione dei classici della letteratura, l’acquisto di una edizione della Divina Commedia ricca di note e materiale di approfondimento alla lettura, una serie di volumi per bambini da zero a sei anni, storie illustrate e saggistica per ragazzi (su temi quali storia, educazione civica e corpo umano). È stata inoltre occasione per creare una sottosezione scientifica sull’ecologia, nuovi libri sulla didattica e nuovi titoli in lingua originale (inglese, francese e tedesco)».

«Durante il 2020, a causa delle stringenti norme sanitarie, a seguito dell’emergenza sanitaria da Covid19 in corso, abbiamo registrato un calo delle persone e dei ragazzi che frequentano la biblioteca – spiega Stefania Bonfanti, bibliotecaria presso la Biblioteca comunale di Pontenure -. Abbiamo rimodulato orari e accessi, per consentire lo svolgimento del servizio di consultazione e prestito in massime condizioni di sicurezza. Non solo riducendo a due dozzine il numero delle persone che possono contemporaneamente accedere ai locali, ma anche dedicando un’ala di Villa Raggio alla quarantena dei libri una volta che vengono restituiti. Così come sono ben accetti i libri che vengono donati alla Biblioteca per essere messi a disposizione della comunità. Quando le condizioni sanitarie lo consentiranno, riattiveremo le iniziative collaterali alla lettura, le attività in collaborazione con le scuole e nuovi cicli di incontri su temi sia di carattere storico, che narrativo e scientifico. Inoltre, la Biblioteca comunale di Pontenure, potendo vantare un grande parco che la circonda, con l’arrivo della bella stagione mi auguro possa ospitare eventi all’aperto, cosa che agevolerebbe molto il distanziamento e la sicurezza dei partecipanti».

GLI ORARI DI ACCESSO ALLA BIBLIOTECA – Sono stati rimodulati anche i giorni e gli orari di apertura al pubblico della Biblioteca di Villa Raggio: il martedì e il giovedì dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 15:30 alle 18:30; il mercoledì dalle 9:30 alle 12:30; il venerdì dalle 15:30 alle 18:30.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.