Trasferta complicata per il Piace ad Alessandria contro la Juve under 23

Più informazioni su

Trasferta complicata per il Piacenza, che domenica viaggia in direzione Alessandria per affrontare la Juventus Under 23 (fischio d’inizio alle ore 12.30).

I biancorossi, reduci da tre pareggi consecutivi, vanno a caccia dei tre punti che mancano dal 6-0 rifilato a inizio dicembre alla Pro Sesto, rimasto l’unico successo nelle ultime undici partite. Vittoria solo sfiorata domenica scorsa nella gara contro la Pro Vercelli, con la squadra di Manzo in vantaggio di una rete raggiunta nel finale. In settimana sono arrivati i primi rinforzi dal mercato invernale, i giovani Scorza e Cannistrà e, soprattutto, l’attaccante De Respinis, fresco di firma: tutti e tre sono a disposizione per la sfida contro i bianconeri. Buone notizie per Manzo anche dall’infermeria, con i recuperi di Babbi, Maio e Pedone, tutti arruolabili; unico indisponibile è Ballarini. “Abbiamo fatto una buona settimana – le parole del mister alla vigilia -, abbiamo recuperato molti giocatori che arrivavano da qualche settimana di inattività e inserito bene i nuovi arrivati. Il gruppo è quasi al completo, abbiamo grande motivazione e voglia di affrontare una partita per noi molto importante”.

Sul mercato: “La società ha fatto acquisti giusti e funzionali al nostro progetto tattico, abbiamo inserito in rosa un difensore, un centrocampista e un attaccante, completando tutti i reparti. Adesso bisogna iniziare a parlare di meno e fare i fatti, inserire velocemente i nuovi e pensare a lavorare e fare punti. Dobbiamo iniziare a vincere qualche partita e salire in classifica, il contentino ora non basta più, serve quello step in più per portare a casa i tre punti”. Sulla gara contro la Juventus: “Una partita difficile, loro sono una squadra forte con giocatori di grandissima qualità, ma dobbiamo pensare a noi stessi. E’ una gara importantissima, serve una grande prestazione”.

I bianconeri, guidati in panchina da Lamberto Zauli, occupano l’ottavo posto in classifica con 28 punti e arrivano dall’importante successo ottenuto nell’ultimo turno a domicilio della Carrarese, che ha interrotto un filotto negativo di tre sconfitte consecutive. Il tecnico dovrà fare a meno per un problema al ginocchio di Hamza Rafia, fresco di esordio in prima squadra con tanto di gol qualificazione in Coppa Italia contro il Genoa, e del portiere Israel, che, come riferisce la società, ha riportato la frattura dello zigomo a seguito di uno scontro di gioco in allenamento.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.