Verso una nuova stretta: Emilia Romagna a rischio zona rossa dal 16 gennaio

Più informazioni su

Dopo il week end “arancione” in tutta Italia, l’Emilia Romagna – e Piacenza – resterà nella seconda area di rischio almeno fino al 15 gennaio.

Dal giorno 16 entrerà infatti in vigore il nuovo Dpcm che potrebbe portare una ulteriore stretta delle misure anti-Covid. Secondo quando riporta l’Ansa, nel provvedimento, oltre alla conferma delle attuali misure, si stanno infatti valutando nuove restrizioni. Una delle ipotesi al vaglio sarebbe quella di far scattare automaticamente la zona rossa in quelle aree con incidenza dei casi superiore a 250 ogni 100mila abitanti. Sulla base dell’ultimo monitoraggio, con il nuovo parametro ad entrare subito in zona rossa sarebbe il Veneto (incidenza di 453,31 casi ogni 100mila abitanti), con l’Emilia Romagna (242,44 casi) molto vicina alla soglia. Ma – viene fatto notare – si tratta di dati relativi alla settimana dal 28 dicembre al 3 gennaio che, secondo le stime degli esperti, andranno in peggioramento nel prossimo monitoraggio. Sopra i 200 casi ogni 100mila abitanti al momento anche la Provincia di Bolzano (231,36), il Friuli Venezia Giulia (205,39) e le Marche (201).

Nella mattinata di lunedì 11 gennaio è stato convocato dal ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia un incontro con Regioni, Anci e Upi per discutere delle misure del nuovo Dpcm. Si parla anche di una possibile “fascia bianca”, con libertà di spostamenti e attività aperte, la cui soglia per l’ingresso deve essere fissata. Intanto i presidenti delle cinque Regioni che da lunedì entreranno nella zona di rischio arancione – Veneto, Emilia Romagna, Lombardia, Calabria, Sicilia – hanno chiesto con una lettera indirizzata al Governo “di fornire doverose e puntuali rassicurazioni circa un’immediata messa in campo di ristori e la loro quantificazione”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.