Quantcast

Il Piacenza in dieci riprende la Carrarese: al Garilli è 1-1 IL COMMENTO

Più informazioni su

Dopo il successo contro il Livorno il Piacenza conquista un altro punto prezioso al Garilli di fronte alla Carrarese. Prezioso perchè ottenuto in rimonta e con la squadra in dieci uomini per l’espulsione a inizio ripresa di Simonetti. A pareggiare il calcio di rigore trasformato da Marilungo, dopo che i biancorossi avevano rischiato di subire il raddoppio, è stato Lamesta con una gran conclusione nei minuti finali.

LA PARTITA – Scazzola conferma Marchi in difesa con Battistini e Martimbianco, a centrocampo la novità è Palma in regia al posto di Suljic (fermato all’ultimo da un infortunio); in avanti c’è Maio, supportato da Gonzi e Galazzi. Partono in panchina De Respinis e Cesarini, entrambi non al meglio. Gara vivace nel primo tempo, inizia meglio la Carrarese e Libertazzi deve salvare in uscita su Manzari dopo un errore di Martimbianco. Poco prima del quarto d’ora momenti di apprensione per Murolo, che ha la peggio dopo un violento scontro con Gonzi: fortunatamente nulla di grave e il difensore può proseguire la partita. Manzari ha ancora un’occasione in piena area, ma la sua conclusione è respinta in corner. Il Piace agisce in ripartenza e alla mezz’ora sciupa una palla gol colossale con Maio, lanciato dalle retrovie, che a tu per tu con Polidori calcia a lato. Nel finale sale in cattedra Marchi, che con una doppia chiusura difensiva evita problemi a Libertazzi.

Al rientro in campo non c’è più Gonzi, sostituito da Pedone. Neanche il tempo di ripartire e le cose si mettono subito male per il Piacenza: Simonetti ferma Giudici lanciato a rete e l’arbitro lo manda in anticipo sotto la doccia. Scazzola toglie Martimbianco e inserisce Tafa (esordio per lui in biancorosso), ma piove sul bagnato dopo nemmeno cinque minuti, quando Battistini stende in area ancora Giudici e il direttore di gara indica il rigore. Dal dischetto va Marilungo che non sbaglia. Il Piace sotto di un gol e con un uomo in meno arranca, tanto che Maio è costretto a inventarsi difensore e a salvare una conclusione a botta sicura da due passi di Giudici. Entrano anche De Respinis e Lamesta, i biancorossi provano a scuotersi con la botta da fuori area di Corbari che trova la gran risposta di Pulidori, dall’altra parte è Libertazzi a sventare il contropiede ospite concluso da Infantino. La stanchezza si fa sentire, ma i biancorossi non mollano e trovano il pari a quattro minuti dalla fine con Lamesta, che scarica alle spalle di Pulidori un pallone vagante in area. L’ultimo brivido è nel recupero, con il pallonetto di Valietti che supera Libertazzi in uscita ma finisce di un soffio a lato.

Domenica prossimo nuovo impegno casalingo e altra importante sfida salvezza: al Garilli arriverà la Pistoiese.

VIDEO – LE PAROLE DI SCAZZOLA A FINE GARA

UNA SQUADRA COMPLETAMENTE RINNOVATA – Il COMMENTO di Luigi CariniRispetto al passato decisamente è un Piacenza più quadrato, concreto e difensivo quello di Scazzola. Per 50’ il suo atteggiamento ed il suo schieramento sono convincenti: la difesa a cinque regge bene l’urto portato dai veloci e propositivi toscani, depositari di un gioco verticale e spumeggiante marchio di fabbrica di quella vecchia volpe calcistica quale l’allenatore Silvio Baldini. Nel complesso la difesa, ben sorretta dai tre centrocampisti, concede poco all’offensiva ospite tanto che Libertazzi non è mai chiamato a parate particolarmente difficili; anzi, l’occasione più ghiotta della partita capita sui piedi di Maio che, davanti al portiere in uscita calcia fuori. Il risultato della partita sembrava decidersi nello spazio di 2’ grazie a due grossolani errori difensivi: il primo costava l’espulsione di Marchi, sicuramente uno dei più positivi, il secondo il rigore trasformato da Marilungo.

Sembrerà un paradosso, ma una volta in svantaggio ed in inferiorità numerica, abbiamo visto uno dei miglior Piacenza della stagione. Ha sì corso un paio di rischi che avrebbero potuto arrotondare il punteggio, ma la sua reazione è stata vigorosa sia sul piano fisico-atletico che su quello del gioco, dimostrando un carattere ed una volontà davvero impressionante che, se oggi non ha dato i frutti sperati (anche se un punto non è mai un
bottino da disprezzare), potrà essere in futuro un patrimonio importante per recuperare il terreno perduto. Quella biancorossa è, dunque, una squadra completamente rinnovata; in alcune pedine importanti, nella disposizione tattica (massima copertura all’insegna di prima non prenderle) e con uno spirito battagliero insospettato.

Ci ha impressionato anche la capacità di mantenere concentrazione e lucidità anche nei momenti più difficili: immaginiamo che Scazzola abbia fatto un eccellente lavoro nella testa dei suoi ragazzi oggi davvero encomiabili. Auguriamoci che la partita di oggi non sia soltanto dovuta ad una reazione caratteriale ma una maturità raggiunta. Se così fosse la scalata alla buona classifica non sarà più una chimera.

VIDEO – LE PAROLE DI LAMESTA A FINE GARA

SERIE C – 23^ GIORNATA

PIACENZA – CARRARESE 1-1

(54′ Marilungo (rig), 86′ Lamesta)

PIACENZA: Libertazzi, Martinbianco (7′ st Tafa), Battistini, Marchi, Simonetti, Corbari (33′ st Scorza), Palma, Visconti, Galazzi (18′ st Lamesta), Gonzi, Maio (18′ st De Respinis). A disposizione: Stucchi, Babbi, Breganti, Cannistrà, Cesarini, Pedone, Renolfi, Saputo. All. Scazzola.

CARRARESE: Pulidori, Valietti, Murolo, Milesi, Ermacora (14′ st Bresciani), Foresta, Luci, Manzari (28′ st Doumbia), Piscopo, Giudici, Marilungo (28′ st Infantino). A disposizione: Tonetti, Mazzini, Agyei, Schirò, Pavone, Caccavallo. All. Baldini.

Arbitro: Arena di Torre del Greco (Ravera di Lodi e Romano di Isernia, quarto uomo Caldera di Como).

Ammoniti: Corbari (Piacenza); Pulidori, Manzari (Carrarese)

Espulsi: Simonetti (Piacenza)

Recupero: 1’+4′

LA CRONACA

Triplice fischio al Garilli: Piacenza-Carrarese 1-1

92′ – Occasione Carrarese: una sponda di testa dopo un calcio di punizione libera in area Valietti, il suo pallonetto su Libertazzi finisce fuori di pochissimo senza che nessun compagno riesca a intervenire

90′ – Quattro minuti di recupero

87′ – Pareggio Piacenza: Lamesta approfitta di un rimpallo e dall’interno dell’area scarica un bolide sul quale Pulidori non può nulla

84′ – Calcio d’angolo di Palma, appoggio per Lamesta che conclude altissimo

81′ – Ci prova Giudici, nessun problema per Libertazzi

78′ – Nel Piacenza dentro Scorza per Corbari

77′ – Contropiede della Carrarese, va al tiro Infantino ma trova pronto alla risposta Libertazzi

76′ – Fiammata del Piacenza: botta da fuori area di Corbari, grande risposta di Pulidori

74′ – Nella Carrarese entra Doumbia per Manzari e Infantino per Marilungo

71′ – Lamesta entra in area e calcia da posizione defilata, pallone che finisce dall’altra parte in fallo laterale

70′ – Colpo di testa di Murolo su calcio d’angolo, pallone debole e nessun problema per Libertazzi

62′ – Nel Piacenza dentro Lamesta e De Respinis per Galazzi e Maio

60′ – Carrarese a un passo dal raddoppio, incredibile salvataggio di Maio sulla conclusione di Giudici dall’interno dell’area piccola

59′ – Nella Carrarese Bresciani prende il posto di Ermacora

54′ – Carrarese in vantaggio: Marilungo non sbaglia dal dischetto

Piacenza-Carrarese

53′ – Intervento in area di Battistini su Giudici, per l’arbitro è rigore

51′ – Sulla punizione seguente Manzari non trova la porta. Nel Piacenza esce Martimbianco per Tafa che fa il suo esordio in biancorosso

49′ – Piacenza in dieci: espulso Simonetti per fallo da ultimo uomo su Giudici

Squadre in campo per la ripresa, nel Piacenza c’è Pedone per Gonzi

Fine primo tempo: si va al riposo sullo 0-0, partita vivace al Garilli

45′ – Un minuto di recupero

39′ – Si fa vedere la Carrarese, doppia chiusura difensiva del Piacenza

30′ – Piacenza a un passo dal vantaggio: un lancio dalle retrovie manda Maio a tu per tu con Pulidori, ma l’attaccante biancorosso manda a lato

23′ – Occasione Carrarese, Manzari va al tiro in area da ottima posizione, conclusione respinta in angolo

19′ – Occasione Piacenza, ma Galazzi sbaglia il servizio per Gonzi in verticale e l’azione sfuma

13′ – Duro scontro tra Gonzi e Murolo, momenti di apprensione per il giocatore della Carrarese che dopo qualche minuto si rialza e riprende il suo posto in campo

Piacenza-Carrarese

8′ – Ingenuità di Martimbianco, si invola verso la porta Manzari ma viene chiuso in uscita da Libertazzi

5′ – Meglio in avvio la Carrarese, il Piacenza si difende

1′ – Fischio d’inizio al Garilli, palla al Piacenza

Formazioni

Piacenza: Libertazzi, Martimbianco, Battistini, Marchi, Simonetti, Corbari, Palma, Visconti, Galazzi, Gonzi, Maio. A disposizione: Stucchi, Renolfi, Pedone, Scorza, Cesarini, Saputo, Lamesta, Babbi, Breganti, Cannistrà, De Respinis, Tafa. Allenatore: Scazzola.

Carrarese: Pulidori, Valietti, Murolo, Luci, Manzari, Giudici, Ermacora, Marilungo, Foresta, Piscopo, Milesi. A disposizione: Tonetti, Mazzini, Agye, Caccavallo, Pavone, Infantino, Doumbia, Schirò, Bresciani. Allenatore: Baldini.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.