Quantcast

Alla Vitto rivoluzione negli allenamenti: educazione alimentare, yoga e meditazione

Più informazioni su

Una vera e propria rivoluzione nelle metodologie e nella programmazione degli allenamenti, per consentire agli atleti di vivere lo sport come una vera e propria scuola di vita.

Una rivoluzione voluta e progettata dallo staff tecnico della squadra di nuoto della Vittorino da Feltre, composto da Gianni Ponzanibbio, Emanuele Merisi, Gianluca Parenzan e Filippo Caprioli, un team affiatato e ben amalgamato e che da anni porte in dote allo sport piacentino risultati davvero prestigiosi. Una rivoluzione approvata e condivisa dal Consiglio direttivo della Società biancorossa e presentata in streaming, proprio qualche giorno fa, a tutti gli atleti e ai loro genitori che hanno accolto con favore queste nuove metodologie di allenamento.

“Il periodo storico che stiamo vivendo – commentato Ponzanibbio, Merisi, Caprioli e Parenzan – ci ha consigliato di imboccare una nuova strada per rendere gli allenamenti, e quindi anche l’attività agonistica, più coinvolgente ma anche per rendere i nostri atleti sempre più consapevoli. Un progetto ideato per sviluppare gli aspetti tecnici e umani, mettendo al centro la persona dal punto di vista della salute e della cultura, senza ovviamente tralasciare quello agonistico. Oltre al lavoro di preparazione in acqua e in piscina, che ovviamente continuerà con la stesse metodologie che abbiamo affinato nel tempo, questo progetto prevede anche incontri con una nutrizionista per ciò che riguarda tutti gli aspetti legati al miglioramento qualitativo dell’alimentazione, videoriprese subacquee con l’ausilio di un esperto biomeccanico per una migliore presa di coscienza, da parte degli atleti, della loro motricità, sedute di yoga e di meditazione attraverso le lezioni di una maestra naturopata, e la preparazione di apposite tabelle andature per permettere ai nostri nuotatori di interpretare più agevolmente le parti fisiologiche dell’allenamento”.

Una rivoluzione tecnica all’insegna della consapevolezza e della crescita individuale, quindi, già sperimentata positivamente, negli ultimi due anni, dagli atleti di punta della squadra agonistica di nuoto della Vittorino. “Atleti come Giacomo Carini, Leonardo Bricchi, Nicola Vassena e Camilla Tinelli – aggiungono gli allenatori biancorossi – stanno sperimentando positivamente queste tecniche già da un po’ di tempo. L’obiettivo che vogliamo conseguire, e che anche la nostra dirigenza e i genitori degli atleti hanno condiviso, ha prima di tutto un risvolto umano e personale; questo programma, infatti, mira a integrare la crescita dei ragazzi rendendoli maggiormente consapevoli del mondo che li circonda, della società in cui vivono e del contesto in cui si muovono. Gli aspetti agonistici ovviamente sono importanti ma secondari, anche se i risultati conseguiti dai nostri atleti che già seguono questo programma sono eccellenti”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.