Quantcast

Bonus affitti, dal Comune di Pontenure sostegno a 19 famiglie

Più informazioni su

Nota stampa Comune di Pontenure

Dall’Amministrazione Comunale di Pontenure, nel corso del secondo semestre del 2020, è stata promossa una maxi operazione per sostenere le spese dei canoni di locazione e avviata a partire da fondi messi a disposizione dalla Regione Emilia-Romagna. Lo scorso giugno il Distretto di Levante, infatti, aveva indetto il bando per l’accesso al fondo regionale abitazione in locazione, finalizzato alla concessione di contributi integrativi per il pagamento dell’affitto, ripartendo la quota parte ai singoli comuni o unioni. L’Ente di via Moschini ha potuto fare affidamento su 9882,84 euro, da destinare alle famiglie in difficoltà residenti nel Comune di Pontenure, come contributi integrativi per il pagamento dell’affitto dell’immobile.

Visto il protrarsi dell’emergenza sanitaria da Coronavirus, il Comune di Pontenure ha tuttavia deciso di stanziare fondi propri, pari a 6755,12€, e pubblicare un nuovo avviso pubblico – il bando è stato aperto il 15 settembre e si è chiuso il 5 dicembre – al fine di fornire un sostegno economico a più ampio spettro: sia per coloro che avevano un ISEE inferiore a 3mila euro, sia per i nuclei familiari colpiti dalla crisi economica indotta dalle misure restrittive atte a contenere la diffusione del virus Covid19. Per questo, uno dei requisiti per accedere al bando era dimostrare di aver subito, nel trimestre marzo/aprile/maggio 2020 – rispetto allo stesso arco temporale del 2019 -, una riduzione delle entrate di almeno il 20%.

Complessivamente sono state 19 le domande pervenute agli uffici comunali. Ed è stato grazie ai fondi stanziati dal Municipio pontenurese che è stato possibile, dopo averle vagliate una per una, accoglierle tutte. Se il Comune si fosse limitato al solo ammontare – seppur prezioso – giunto dalla Regione, sarebbe stato possibile soddisfare solamente 11 domande. A garanzia che le risorse stanziate fossero opportunamente utilizzate dai soggetti beneficiari nel rispetto della finalità dell’intervento, gli uffici comunali hanno vigilato, richiedendo che fosse possibile liquidare direttamente il proprietario dell’immobile oppure venisse presentata la ricevuta di versamento del canone di locazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.