Quantcast

Conad Alsenese ospita Biella, Guaschino “Dobbiamo continuare a crescere”

Più informazioni su

Con (e nonostante) i suoi 26 anni in un gruppo molto giovane è tra le più esperte della rosa allenata da Marco Scaltriti e Giacomo Rigoni (con l’aiuto dell’assistente Greta Passera).

Al suo primo anno ad Alseno, sabato 20 febbraio vivrà una sorta di derby personale regionale, essendo piemontese come le avversarie di turno. Alle 21 al palazzetto di Alseno la Conad Alsenese di Stefania Guaschino sfiderà in B1 femminile (girone A1) la Prochimica Virtus Biella, con la centrale di Casale Monferrato a fare il punto in casa gialloblù. Nello scorso week end, le piacentine non hanno giocato a domicilio dell’Igor Volley Trecate (match rinviato a causa di casi Covid-19 tra le fila locali), così dopo il tie break perso nel derby contro il Busa Foodlab Gossolengo hanno avuto due settimane di tempo per preparare il delicato turno interno.

La stretta attualità riguarda la decisione della Fipav di bloccare le retrocessioni: cosa ne pensi?

“E’ una buona notizia per noi, al momento non siamo messe così bene in classifica; al di là di questo, penso che la Fipav abbia preso questa decisione visto che ci sono oggi un po’ di difficoltà legate al Covid-19: penso per esempio a Trecate che non è ancora riuscita a iniziare il suo campionato”.

Che implicazione può avere questo scenario per voi?

“Può dare un po’ di spensieratezza. Fin dall’inizio sapevamo di dover lottare in ogni match , ora ancora di più dopo aver raccolto solo un punto in tre partite. Il blocco delle retrocessioni deve essere uno stimolo in più per dimostrare il nostro valore e non farci adagiare sugli allori”.

Manca ancora all’appello la prima vittoria stagionale, ma la squadra sta dando progressivi segnali di crescita.

“Sì, qualche passo avanti lo stiamo facendo e nel nostro girone non vedo per esempio Busa e Parella, squadre che ci hanno battuto fin qui, così diverse da noi come livello. Il nostro miglioramento progressivo è una buona cosa a patto ovviamente che continui e può essere importante nell’ottica del girone di ritorno”.

Prima del giro di boa, ci sarà da affrontare una squadra di ottimo livello come Biella.

“L’ho sfidata per due anni in B2 con Romagnano e conosco pallavolisticamente diverse ragazze che sono rimaste nel roster. E’ una squadra tosta, che mostrava un gioco veloce fin dalla B2 e soprattutto per noi centrali non sarà facile. Bisognerà avere pazienza e forzare un po’ in battuta per provare a rendere un po’ più scontato il gioco avversario”.

Infine, due parole a livello personale sulla tua avventura gialloblù.

“Mi sento bene e cerco di dare il mio contributo alla squadra”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.