Quantcast

I Te quiero Euridice presentano “shhh”, singolo del loro album d’esordio

Fuori oggi, giovedì 4 febbraio, “shhh”, il nuovo singolo dei Te quiero Euridice, duo piacentino, disponibile in streaming e digital download al link: https://ffm.to/tequieroeuridiceshhh. Il brano, prodotto da Simone Sproccati, è da oggi in radio ed è il primo che anticipa l’album d’esordio di prossima uscita.

“shhh” presenta il nuovo lavoro del duo in un’atmosfera intima, con questo pezzo che parla della gioia, ma soprattutto della paura, che arriva quando si perde il controllo e ci si innamora. È un raccontare sé stessi per raccontare la realtà, senza ricercare atmosfere oniriche o metafore simboliche, ma affidandosi a parole semplici che puntano dritto alle crepe che ognuno ha dentro. Quante storie d’amore si nascondono dentro questo brano? “Non può esistere musica senza il silenzio – raccontano i Te quiero Euridice –. “shhh” è nata così, in un’atmosfera intima, privata, dove si scoprono e si dicono le cose più importanti. Il rumore che fa una storia d’amore, le piccole grandi paure dei nostri primi vent’anni e tanta voglia di risposte dalla vita. Da qui abbiamo deciso di partire, e di farlo in silenzio, che è forse l’unico modo per riuscire ad ascoltarsi davvero”.

Lui si chiama Pietro Malacarne, lei Elena Brianzi: le due anime dei Te quiero Euridice, progetto nato a Piacenza nel 2016. I due autori, classe ’98, pubblicano nell’ottobre del 2018 “I miei polsi”, primo singolo del duo, subito finito in Viral 50 su Spotify, estratto dall’EP “Due”. Il gruppo si esibisce in importanti contesti live, tra gli altri in apertura a MOX, rovere, I Segreti. La musica dei TqE fonde il pop e l’indie, racconta chi sono Elena e Pietro, si muove con leggerezza tra l’introspezione e l’entusiasmo di due ragazzi nel bel mezzo dei loro primi 20 anni. Attualmente il duo sta lavorando al proprio primo album, prodotto da Simone Sproccati, con co-produzione di Francesco Brianzi, in uscita per Peermusic nel 2021, e anticipato dal primo singolo: “shhh”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.