Quantcast

“Liberate Zaki” Anche nel piacentino i monumenti si illuminano di giallo

Più informazioni su

Il gruppo di Piacenza di Amnesty International si attiva per chiedere la liberazione di Patrick Zaki, il 28enne attivista e studente dell’Università di Bologna che dall’8 febbraio del 2020 si trova in stato di detenzione preventiva in Egitto. Nei giorni scorsi è arrivata la notizia del prolungamento di altri 45 giorni della custodia cautelare.

“Abbiamo chiesto un’attivazione massiccia a molte amministrazioni comunali italiane – spiega Amnesty International – per illuminare di giallo un monumento nella sera di lunedì 8 febbraio, primo anniversario della carcerazione di Patrick”. Nella provincia di Piacenza hanno risposto positivamente il Comune di Piacenza, che illuminerà Palazzo Farnese, Travo (Torre del Castello Anguissola), Pontenure (Monumento ai Caduti in Piazza Re Amato, mentre la Biblioteca Comunale esporrà la sagoma di Patrick Zaki), Bobbio (palazzo comunale), Agazzano (palazzo del Comune), Podenzano (Municipio), Cerignale (Forno Comune presso la Piazzetta dei Diritti e delle Tolleranze) e Gragnano Trebbiense, che illuminerà l’atrio del Municipio.

“Il nostro gruppo – fa sapere Amnesty Piacenza – sarà inoltre presente presso la Scuola azzurra in Via Roma dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 17 con la sagoma di Patrick e i cartelli per chiederne la liberazione: chiunque può partecipare, vi aspettiamo. Abbiamo inoltre chiesto una partecipazione alle scuole piacentine”. Tutte le immagini che arriveranno durante la serata dell’8 febbraio verranno pubblicate sulla mappa nel sito nazionale di Amnesty International (www.amnesty.it), sulla pagina Facebook Amnesty International Piacenza e Instagram Amnesty Piacenza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.