Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - UniCatt

Master in ristorazione sostenibile, domani al via in Cattolica

Inizia domani, 12 febbraio, il Master di primo livello in “Food & Beverage: gestione e sostenibilità dei servizi di ristorazione” organizzato dall’Università Cattolica del Sacro Cuore nei campus di Piacenza e Cremona.

Della durata complessiva di un anno accademico per 60 crediti, pari a 1500 ore tra lezioni in aula, studio e stage, alternando lezioni in presenza e contemporaneamente in streaming, l’obiettivo del master è di formare i professionisti e i responsabili dei servizi di ristorazione collettiva e commerciale (Food and beverage manager), fornendo una solida preparazione tecnica, gestionale e legislativa volta alla riqualificazione del servizio anche sotto l’ottica della sostenibilità.

I laureati triennali con la passione per il cibo potranno acquisire competenze relative a legislazione e norme internazionali ed europee per la gestione dei requisiti igienici, delle caratteristiche di qualità e nutrizionali degli alimenti, nonché relative alla sicurezza nutrizionale e alla gestione di menu per la collettività e alla produzione e controllo di qualità nelle aziende di ristorazione e banqueting. Formazione che consentirà loro la collocazione in aziende della ristorazione collettiva e commerciale (servizi di refezione, ristoranti, catering…), aziende ed enti in ambito privato e pubblico (Asl, Case di riposo, Comune) e attività di consulenza a tutti coloro che nel settore del turismo ed ospitalità intendono svolgere programmi si sviluppo sostenibile.

“Il master è soprattutto un progetto di nuova formazione, è la sfida educativa per un mondo produttivo – quello della ristorazione – che richiede una effettiva transizione ecologica verso atti concreti di sostenibilità che trasferisca l’innovazione della ricerca universitaria e privata in una moderna ristorazione Made in Italy” – commenta il professore Ettore Capri direttore del Master. È garantita anche l’interazione con il mondo dell’impresa, dal momento che durante l’anno l’offerta formativa si avvarrà della partnership con gli attori della filiera ristorativa. Pertanto, a conclusione delle attività didattiche che si articolano su una durata di un massimo di 8 mesi, è previsto un progetto di stage in azienda. Gli interventi di apertura dei professori Daniele Fornari, esperto in marketing, di Angela Bassoli, esperta in chimica dell’alimentazione, e di Silvana Chiesa, storica dell’alimentazione sono la testimonianza di originalità ed attualità di questo nuovo modello formativo del settore.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.