Quantcast

Monte Carevolo, escursionisti scivolano sul ghiaccio: giovane trasportato in ospedale foto

Nel pomeriggio di domenica 14 febbraio disavventura ad alta quota per due giovani escursionisti di ventuno anni, scivolati sul ghiaccio e finiti in fondo ad una scarpata, poco sotto le pendici del Monte Carevolo (Ferriere).

A causa della zona particolarmente impervia, le operazioni di salvataggio sono state difficili ed è stato necessario l’intervento di due elisoccorsi: in primis è entrato in azione l’elicottero proveniente da Pavullo nel Frignano (Modena), dotato di verricello, che ha evacuato uno dei due giovani, rimasto illeso, trasportandolo in località Casaldonato di Ferriere dove il velivolo aveva allestito il campo base. I lunghi sorvoli di ricognizione hanno fatto però esaurire il carburante all’Elipavullo, che ha dovuto far rientro all’elisuperficie dell’Ospedale Maggiore di Parma per effettuare il rifornimento. A dar man forte all’equipaggio sanitario, rimasto in prossimità della scarpata, è quindi arrivato l’elicottero Drago 66 dei Vigili del Fuoco di Genova, fatto arrivare dalle squadre di terra vista la situazione di difficoltà. Il Drago 66 si è quindi occupato del recupero e del salvataggio dell’altro giovane, rimasto ferito in seguito ad una caduta di circa 300 metri. Una volta caricato a bordo, l’escursionista è stato trasportato in volo al Policlinico San Martino di Genova: per lui diversi traumi e un sospetto principio di assideramento.

Nelle operazioni di soccorso è stata mobilitata anche una squadra del Soccorso Alpino e Speleologico Emilia Romagna, i sanitari della Croce Azzurra di Ferriere e l’auto infermieristica del 118 della postazione di Farini. Dalla Caserma del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Strada Valnure sono state chiamate in causa due squadre con gli specialisti del Nucleo Saf (esperti in tecniche speleo alpino fluviali).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.