Quantcast

Nasconde una power bank sotto la felpa ma fa scattare l’antitaccheggio, denunciato

Tenta di rubare una power bank al supermercato: sorpreso e denunciato.

Nella mattinata dell’8 febbraio, alle 10 e 30, i carabinieri della Stazione di Caorso (Piacenza) hanno denunciato un uomo di 36 anni, pregiudicato e residente a Castell’Arquato, per tentato furto aggravato all’interno del supermercato “Famila” di Caorso. Al loro arrivo i militari hanno raccolto le dichiarazioni del direttore del supermercato, il quale ha raccontato loro che poco prima era intervenuto d’urgenza presso le casse perché un cliente, dopo aver regolarmente acquistato una lattina di birra del valore di 52 centesimi di euro, aveva fatto scattare l’antitaccheggio.

Grazie al metal-detector in dotazione all’esercizio commerciale, è stata trovata una power bank da 20 euro che il 36enne aveva nascosto sotto la felpa. I carabinieri, quindi, lo hanno preso in consegna e portato in caserma. Dopo le formalità di rito è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Piacenza per tentato furto aggravato, mentre la merce è stata restituita al direttore del supermercato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.