Quantcast

Non basta un buon terzo periodo: Assigeco ko a Udine (94-82)

Più informazioni su

Una buona fiammata sul finire del terzo quarto non evita all’Assigeco Piacenza la sconfitta sul parquet del Carnera di Udine per 94-82. I ragazzi di coach Salieri, dopo essere stati a lungo ad inseguire sono riusciti a riportarsi a -1, ma a quel punto i padroni di casa sono riusciti a piazzare l’allungo decisivo e a portare a casa i due punti e a ribaltare anche il -11 dell’andata.

LA CRONACA – McDuffie su invito di Molinaro replica ad Italiano, quindi Cesana segna 4 punti consecutivi per il 6-5 Assigeco al 3’. Udine però è molto aggressiva in difesa e l’accopiata Johnson-Foulland mette 7 punti consecutivi, interrotti dalla tripla di Capitan Formenti: 12-9 al 5’ per i padroni di casa. Johnson è in grande serata e in 7’ è già a quota 10 punti, ma fortunatamente per l’Assigeco McDuffie segna dalla lunga distanza e tiene i biancorossoblu a contatto (22-17). La sesta tripla per Udine nel primo periodo la segna Giuri e sul 30-20 del 9’ arriva il timeout Assigeco. Il secondo quarto inizia ancora nel segno di Johnson, cui replica Guariglia in una gara velocissima nel suo svolgimento. I padroni di casa non sbagliano veramente mai e l’Assigeco cerca di stare a galla con due punti ancora di Guariglia (38-27), ma Foulland lo imita e le palle perse di Piacenza agevolano Udine fino al 40-27 di metà periodo.

L’Assigeco però c’è: Gajic mette una tripla, McDuffie segna due liberi e i biancorossoblu tornano a -7 a cavallo dell’intervallo lungo. Al rientro dagli spogliatoi Carberry prova a dare la scossa con 7 punti consecutivi, quindi Cesana riporta l’Assigeco a -5 (56-51). Molinaro segna un libero (59-55 al 25’), poi McDuffie cancella Deangeli e Carberry segna ancora in contropiede riaprendo definitivamente i giochi. La partita diventa bellissima: McDuffie segna dalla lunga con il fallo di Giuri, ma sbaglia il libero del pari e Antonutti è cinico nel segnare 4 punti che costringono Salieri al timeout sul 70-63 del 28’. Italiano inaugura il quarto finale con la tripla, Carberry lo imita, ma Mussini anche, prima che la magia di Massone rimetta ancora le cose sul 76-70. Johnson segna ancora da lontanissimo e fa calare i titoli di coda sul match.

MOMENTO CHIAVE – L’inizio dell’ultimo quarto, quando Udine è riuscita a rispondere a tutti i tentativi di rimonta dell’Assigeco, aggrappandosi al talento di Johnson per chiudere la gara.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Tobin Carberry è stato molto produttivo in attacco con 26 punti, seguito da McDuffie con 23 e Cesana con 12.

STATISTICHE BIANCOROSSOBLU – Assigeco che esce sconfitta nonostante un’ottima percentuale al tiro da tre punti con 12/20. Udine comanda i rimbalzi per 37-28, mentre i biancorossoblu perdono il doppio del palloni recuperati: 10 contro 5.

IL DOPO PARTITA – Coach Salieri, al termine della gara: “Udine ha iniziato subito bene, appoggiando spesso la palla in post basso e facendoci male su quella soluzione. Poi, dopo aver cambiato difesa, le cose sono migliorate, tant’è che nel terzo quarto ci siamo riportati a -1. In quel frangente abbiamo fatto delle scelte un po’ affrettate, come quelle che nel finale non ci hanno consentito di tenere la differenza canestri. Ora ci attende un’altra gara durissima contro Verona, ma non dobbiamo affrontare queste partite con atteggiamento negativo, perché non ci porterebbe da nessuna parte. Dobbiamo andare avanti a lavorare e andare a giocare contro una squadra che ha appena cambiato la propria identità tecnica, cercando di rimanere in partita fino all’ultimo”.

OLD WILD WEST UDINE- ASSIGECO PIACENZA 94-82

(30-20, 19-21, 21-24, 19-11)

UDINE: Johnson 20, Mussini 6, De Angeli 5, Spangaro ne, Schina, Antonutti 14, Mobio 7, Agbarra ne, Foulland 20, Giuri 13, Pellegrino 8, Italiano 7. All. Boniciolli

PIACENZA: Voltolini ne, Perotti ne, Poggi, Molinaro 1, Formenti 6, Carberry 26, McDuffie 23, Gajic 3, Massone 4, Guariglia 7, Cesana 12, Jelic ne. All. Salieri

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.