Quantcast

“Per i poliziotti vaccino AstraZeneca, in tanti dicono meno efficace”

“Siamo una categoria a rischio, veniamo vaccinati prima di tanti altri, ma si usa un vaccino che in tanti dicono meno efficace”. Sandro Chiaravalloti, segretario Siap (Sindacato italiano Appartenenti Polizia) dell’Emilia Romagna, torna sulla somministrazione del vaccino AstraZeneca alle forze di polizia.

“Quando iniziò la pandemia covid, nonostante le forze di polizia fossero impegnate in prima linea causa un lavoro essenziale e a rischio, non si potevano indossare le mascherine e qualche collega si è sentito dire che indossarle avrebbe provocato panico ai cittadini – ricorda Chiaravalloti -. Il panico lo avevamo non indossandole. Ora, dopo quasi un anno, inizia il piano vaccinale e per le forze di polizia, che un anno fa non potevano usare le mascherine ma che poi hanno sanzionato chi non le usava per decisione politica, tramite DPCM a raffica, sempre impegnate in prima linea, viene scelto di somministrare un vaccino che da parte di tanti virologi non appare efficace come altri”.

“Insomma, possiamo essere sacrificati? Siamo al fronte, ma senza la copertura aerea. Infatti, ci vorranno somministrare il vaccino AstraZeneca, definendolo un valido strumento aggiuntivo nel contrasto alla pandemia. In tema di vaccinazioni l’Aifa ha dato le seguenti indicazioni: utilizzo preferenziale dei vaccini a RNA messaggero (cioè Pfizer e Moderna) nei soggetti più anziani e più fragili; utilizzo del vaccino AstraZeneca, in attesa di acquisire ulteriori dati, in soggetti tra i 18 ed i 55. Causa questa scelta, come avevo anticipato – afferma il  segretario Siap – ho l’impressione che molti colleghi non si vaccineranno. Qualcuno ha il sospetto che avendo acquistato questo vaccino a qualcuno devono somministrarlo”.

“Ci attendiamo per il futuro che negli uffici di polizia, per non sprecare nulla, vengano forniti al posto delle scrivanie banchi a rotelle e, per le volanti, monopattini. Insomma, siamo una categoria a rischio, veniamo vaccinati prima di tanti altri, ma si usa un vaccino che in tanti dicono meno efficace”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.