Quantcast

Piacenza si illumina per Zaki: in giallo monumenti e palazzi in tutta la provincia fotogallery

Più informazioni su

La provincia di Piacenza si illumina di giallo per Patrick Zaki, il 28enne attivista e studente dell’Università di Bologna che dall’8 febbraio del 2020 si trova in stato di detenzione preventiva in Egitto.

L’iniziativa della sezione piacentina di Amnesty International ha coinvolto 8 amministrazioni comunali della provincia, che nella serata dell’8 febbraio si sono attivate per chiedere la liberazione di Zaki illuminando palazzi e monumenti. Oltre a Palazzo Farnese, si sono così tinti di giallo la Torre del Castello Anguissola a Travo, il  Monumento ai Caduti in Piazza Re Amato a Pontenure, il palazzo comunale di Bobbio, il palazzo comunale di Agazzano, il municipio di Podenzano, il Forno Comune presso la Piazzetta dei Diritti e delle Tolleranze di Cerignale e l’atrio del municipio di Gragnano Trebbiense.

“Zaki è un prigioniero di coscienza – commenta la responsabile della Sezione piacentina di Amnesty International, Lidia Gardella -: per lui, come per tanti altri ragazzi attualmente in carcere sotto il regime di Al Sisi, Amnesty International chiede a tutti di partecipare ed attivarsi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.