Quantcast

“Quella sottile linea rossa” in un volume voci ed immagini dalla prima ondata del covid

Dal 21 febbraio 2020 Piacenza si è trovata in una situazione inimmaginabile e mai vista prima. Uno scenario per il quale nessuno degli strumenti ordinari dell’organizzazione sanitaria pubblica sembrava efficace. Una situazione da togliere il fiato. E il sonno. Dopo lo smarrimento iniziale, la sanità piacentina ha cominciato a costruire le reti di salvataggio: con la Regione, con le istituzioni locali, con tutti i professionisti del territorio.

E’ dalla drammatica esperienza della prima fase dell’emergenza sanitaria che nasce il volume “Quella sottile linea rossa. Piacenza: racconti dalla prima ondata del covid” pubblicato da Officine Gutenberg su iniziativa dell’unità operativa Comunicazione dell’Azienda Usl di Piacenza e reperibile nelle edicole dal 20 febbraio con il quotidiano Libertà. Una serie di testi e interviste che, a un anno dall’esplosione della pandemia, raccolgono le voci e le testimonianze degli operatori sanitari di questa provincia, persone che si sono messe subito a disposizione, che hanno proposto e attuato soluzioni innovative e radicali, che hanno accettato orari e carichi di lavoro incredibili, che hanno affrontato rischi per loro stessi e per le loro famiglie con uno straordinario spirito di squadra. Se Piacenza è riuscita a non farsi travolgere da questo tsunami, è perché tutti i professionisti dell’Azienda sanitaria hanno saputo muoversi insieme. Le parole di questo volume sono pronunciate da volti e occhi che hanno un nome ma è come se fossero raccontate da tutti, perché sono patrimonio dell’intera comunità: sono memoria di questa pagina indimenticabile della storia della sanità a Piacenza.

Il volume “Quella sottile linea rossa. Piacenza: racconti dalla prima ondata del covid” si apre con un’introduzione del direttore generale Ausl Luca Baldino e le importanti parole di Patrizia Barbieri, sindaco di Piacenza, di Raffaele Donini e Stefano Bonaccini, assessore e presidente della Regione Emilia-Romagna. Le interviste e sono a cura di Emiliano Raffo, con la collaborazione di Federica Coppa; la ricostruzione degli eventi è di Silvia Barbieri. Le foto sono di Michele Cinotti e di Silvia Barbieri. La foto di pagina 23 è di PiacenzaSera, la foto di Piacenza in apertura e quella di chiusura sono di Andrea Pasquali, come quelle di pagina 30, 35 e 71. Il progetto grafico è stato curato da Elena Marsiglia.

“Ci siamo subito resi conto che in reparto ci sarebbe stata una parte pulita e un’altra sporca. Era quindi fondamentale…

Pubblicato da Azienda Usl di Piacenza su Venerdì 12 febbraio 2021

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.