Quantcast

Razzie da 10mila euro in 5 negozi a Fiorenzuola, incastrati grazie alle impronte

Razzie in cinque negozi del centro storico di Fiorenzuola (Piacenza) nella notte del 3 novembre, identificati i presunti responsabili.

Si tratta di due cittadini di origine marocchina che, nei giorni successivi ai colpi messi a segno nel capoluogo della Valdarda, sono stati arrestati dai militari della Compagnia Carabinieri di Fidenza, perché ritenuti responsabili di furti messi a segno con modalità analoghe ai danni di attività commerciali della località parmense. Si è risaliti ai due grazie all’indagine del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Fiorenzuola d’Arda, con il supporto tecnico del R.I.S. di Parma e coordinata dalla Procura della Repubblica di Piacenza, che ha identificato i due dopo aver eseguito esami comparativi sulle impronte ritrovate nei negozi razziati a Fiorenzuola così come Fidenza.

Degli arrestati, già destinatari di provvedimenti cautelari per fatti analoghi, uno veniva rintracciato a Reggio Emilia, dove stava espiando la misura degli arresti domiciliari e tradotto presso la locale struttura carceraria, mentre al secondo, già recluso presso la Casa Circondariale di Parma, è stato notificato un ulteriore provvedimento della custodia cautelare in carcere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.