Quantcast

Sarmato, la mensa scolastica diventa plast free “Impegno a tutela dell’ambiente”

Nella mensa delle scuole di Sarmato (Piacenza) sono stati installati due distributori di acqua che permettono di eliminare l’uso di bottiglie di plastica: è una scelta voluta dall’amministrazione comunale e ottenuta grazie agli investimenti di Elior, la cooperativa che si è aggiudicata la gestione del servizio di ristorazione scolastica nell’ultima gara d’appalto.

I distributori sono collegati direttamente alla rete idrica e permetteranno di eliminare completamente la plastica: le addette alla mensa versano l’acqua in apposite brocche richiudibili, quindi sicure da eventuali contaminazioni, e la distribuiscono a bambine e bambini, che non usano bicchieri usa e getta ma lavabili e riutilizzabili. “Attraverso scelte come questa proseguiamo il nostro impegno nelle azioni a tutela dell’ambiente, a partire dalle scelte quotidiane – afferma la sindaca Claudia Ferrari -. Il punto di riferimento sono gli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’Onu su cui è stato declinato tutto il programma amministrativo”.

Acqua

Non si tratta della sola miglioria messa in campo dai gestori del servizio. E’ stata infatti rinnovata tutta la cucina, come richiesto dal bando di gara: sono stati installati due nuovi frigoriferi, un carrello scaldavivande e un cuocipasta, una lavastoviglie, robot da cucina ed estrattore. “Tutte queste migliorie non sono costate nulla ai sarmatesi, perché richieste nel bando di gara – spiega l’assessora alla scuola e alle politiche sociali Pinuccia Tassi -, inoltre è stato garantito che il prezzo dei pasti rimarrà invariato fino al 2026: in un anno complesso come il 2020 abbiamo quindi potuto assicurare la pausa pranzo in mensa grazie a una riorganizzazione degli spazi e un miglioramento dei servizi, per nulla scontato”.

Distributore acqua
Mensa

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.