Quantcast

Trasferta amara per l’Assigeco, Trapani si impone 86-82

Più informazioni su

Trasferta amara per l’Assigeco Piacenza, che incassa la seconda sconfitta consecutiva dopo aver rimesso in piedi una partita che sembrava ad un certo punto definitivamente chiusa. I biancorossoblu sono stati bravi a non darsi mai per vinti, ma a 20” dalla fine non sono riusciti a capitalizzare il possesso che avrebbe potuto portare la gara all’overtime o aprire agli uomini di coach Salieri le porte del successo con un tiro da tre punti realizzato. 16 punti con 15 rimbalzi per Tommaso Guariglia, 17 sono stati i punti messi a segno da Luca Cesana.

LA CRONACA – La tripla di Molinaro apre il match, poi è il jumper di Cesana a scrivere il 5-4 del 2’. Renzi però è caldissimo e segna il 7 punto dall’arco per il 9-5 dei padroni di casa. Anche McDuffie mette una tripla, ma poi Molinaro commette il secondo fallo e costringe coach Salieri alla prima rotazione della gara al 4’. Proprio Guariglia appoggia al vetro il 15-14 correggendo un errore di Carberry, ma alcune scelte mal consigliate consentono ai padroni di casa di allungare con Nwohucha che appoggia il 23-16 dell’ultimo minuto del quarto iniziale. Dopo il 23-18 del 10’, Renzi continua a colpire, quindi l’Assigeco trova la tripla di Poggi (27-23), ma Mollura è cinico dall’arco e consente a Trapani di raggiungere il massimo vantaggio sul 32-24 al 14’. Renzi però non perdona: due triple consecutive e 38-26 che lo staff di Piacenza decide di interrompere con il timeout.

Guariglia segna da sotto, Cesana prende un bello sfondamento da Mollura che ci aggiunge anche il tecnico per proteste e a cavallo dell’ultimo minuto prima dell’intervallo lungo l’Assigeco si riporta a -5 (40-35). L’uscita dall’intervallo lungo vede i biancorossoblu perdere un paio di palloni in attacco e Trapani in un amen torna a +10 (51-41) dopo 2’ di terzo periodo. Padroni di casa anche a +14 con l’ennesima tripla di Renzi, cui replica Formenti. Piacenza è più che viva e dopo l’antisportivo a Erkmaa arrivano due traccianti di McDuffie che riaprono i giochi (59-55) al 26’. Ma dopo il 10-0 a favore, arrivano due triple di Palermo che riportano i padroni di casa ad un vantaggio in doppia cifra anche allo scoccare della terza sirena. McDuffie segna due triple e l’Assigeco torna a -8, quindi Carberry schiaccia al volo il punto del -6, poi manda Guariglia ad appoggiarne due facili per il -5 al 35’. Cesana riapre definitivamente i giochi (76-74), ma ancora Renzi segna dalla lunga e poi induce Guariglia ad un fallo che praticamente rischia di chiuderli.

E invece l’Assigeco arriva ancora a contatto a 20” dalla fine con il possesso della vittoria: Carberry però perde la maniglia e commette fallo che consente a Nwohuocha di realizzare i liberi che chiudono i conti, questa volta definitivamente.

MOMENTO CHIAVE – Dopo una bellissima rimonta, l’Assigeco è arrivata a giocarsi il successo all’ultimo possesso, ma a 20” dalla sirena Carberry ha perso il pallone che avrebbe potuto far girare l’esito del match.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – 16 punti e 15 rimbalzi per Tommaso Guariglia, 17 con 6 falli subiti per Luca Cesana. Markis McDuffie ha chiuso con 21 punti, 12 quelli di Tobin Carberry.

STATISTICHE BIANCOROSSOBLU – Piacenza si impone nella lotta sotto i cristalli, ma realizza 9 triple sui 28 tentativi concessi dagli avversari. 5/8 dalla lunga per McDuffie. 14 le palle perse dagli uomini di coach Salieri, che hanno tirato bene i liberi (15/19) e hanno chiuso sopra il 50% da due (20/38).

IL DOPO PARTITA – “Dobbiamo fare i complimenti ai nostri avversari e a Renzi in particolare perché hanno disputato una partita eccellente – afferma coach Stefano Salieri – noi abbiamo avuto molta caparbietà, che ci ha consentito di ricucire diversi strappi di Trapani. Ho apprezzato che la squadra sia venuta qui contro una squadra galvanizzata dalla vittoria di Tortona a disputare una partita importante. Siamo mancati in alcune situazioni difensive, anche se spesso è stato il talento di Renzi a punirci, ma abbiamo mantenuto un trend positivo di prestazione: i ragazzi non hanno mai mollato, tant’è che siamo arrivati anche a giocare il pallone del sorpasso nel finale. Dobbiamo continuare a lavorare con fiducia e a crescere in questo campionato che si sta rivelando molto equilibrato”.

2B CONTROL TRAPANI-ASSIGECO PIACENZA 86-82

(23-18, 22-21, 24-18, 17-25)

TRAPANI: Corbett 15, Nwohuocha 8, Miller 17, Palermo 8, Erkmaa 2, Basciano ne, Mollura 7, Milojevic, Adeola, Renzi 29, Tartamella, Pianegonda. All. Parente.

PIACENZA: Voltolini ne, Poggi 3, Molinaro 3, Formenti 4, Carberry 12, McDuffie 21, Gajic 2, Massone 1, Guariglia 16, Cesana 17. All. Salieri

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.