Quantcast

Bomba a mano ritrovata a Ferriere, intervento del Genio Pontieri

Intervento degli artificieri dell’Esercito a Perotti di Ferriere (Piacenza) per neutralizzare un ordigno della Seconda Guerra Mondiale.

La bomba a mano N36, di fabbricazione inglese, era stata rinvenuta nei giorni scorsi durante alcuni lavori di escavazione in una casa diroccata. Prontamente i Carabinieri della locale stazione avevano delimitato l’area e segnalato il ritrovamento alla Prefettura che ha richiesto l’invio degli artificieri dell’Esercito. Il team specialistico costituito da due operatori del 2° Reggimento Genio Pontieri, giunti sul posto questa mattina (17 marzo), ha provveduto a mettere in sicurezza il sito e successivamente a trasportare la “vecchia” bomba in un’area idonea dove è stata fatta brillare. Alle operazioni ha partecipato l’assetto sanitario fornito dal Comitato della Croce Rossa Italiana di Piacenza.

Ordigno ritrovato Genio Pontieri

Si è trattato per i genieri piacentini dell’ennesimo delicato intervento di bonifica di ordigni bellici che quotidianamente li vede impegnati, nelle province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Massa Carrara, Pisa, Lucca, Siena, Livorno, Grosseto, Arezzo, Pistoia e Prato, nella neutralizzazione di una minaccia che nonostante il trascorrere degli anni rimane sempre elevata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.