Quantcast

Bonaccini: “Farei il vaccino AstraZeneca, se Ema da’ ok pronti a ripartire”

Stefano Bonaccini farebbe il vaccino AstraZeneca? “Sì, lo farei nella misura in cui Ema (l’Agenzia Europea dei farmaci ndr) dice che è un vaccino sicuro. Noi dobbiamo ascoltare gli scienziati, io non avrei nessuna competenza per dire quali sono i vaccini sicuri e quelli no. Tutti quelli che vengono autorizzati da agenzie composte da scienziati, cioè da luminari del settore, vanno fatti, quindi se Ema dice che si può ripartire con AstraZeneca io mi farei AstraZeneca come qualsiasi altro vaccino che viene autorizzato da Ema e da Aifa”.

Sono le parole del presidente della Regione Emilia Romagna e della Conferenza delle regioni e delle province autonome, pronunciate nel corso della trasmissione televisiva Mattino Cinque. “Se arriva l’ok dell’Agenzia europea per i medicinali – ha affermato Bonaccini – in Emilia Romagna siamo pronti a ripartire con la campagna vaccinale. Purtroppo stiamo andando a un ritmo inferiore a ciò che vorremmo perché mancano le dosi, non è mancata certo l’organizzazione. Oggi ci auguriamo arrivi il sì ad AstraZeneca perché sono stati giorni complicati”.

Bonaccini ha precisato che in regione i vaccinati hanno raggiunto quota 620mila, di cui oltre 210mila hanno completato l’iter con la seconda dose. ”Avevamo calcolato di arrivare a fine aprile con mezzo milione di vaccinati, in Emilia Romagna, ma possiamo fare ancora di più – ha proseguito -. Nella mia regione, possiamo essere in grado di fare più di un milione al mese, tre volte tanto quello che facciamo adesso (in un giorno abbiamo somministrato fino a 17mila dosi). I medici di medicina generale, che qui stanno inoculando dosi al personale scolastico, stanno facendo un grande lavoro. Solo lunedì, in meno di 18 ore, si sono prenotate oltre 90mila persone tra i 75 e i 79 anni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.