Quantcast

Calano i positivi nel piacentino (-9,1%). L’Ausl “Situazione buona, cauto ottimismo”

Più informazioni su

Covid, Piacenza si conferma risparmiata dalla terza ondata dalla pandemia: sono stati infatti 388 – come riporta il report diffuso dall’Ausl (LEGGI) – i casi di positività registrati sul territorio negli ultimi sette giorni (15-21 marzo), con un calo del 9,1% rispetto alla settimana precedente, quando erano stati 427; il tutto a fronte di 10.384 tamponi effettuati (positivo il 3,7% dei test, dato quest’ultimo che resta stabile).

Il tutto in una settimana che fa segnare un’inversione di tendenza anche in Emilia Romagna, dove i casi positivi sono calati del 10,5%, e Lombardia (-6,6%). Il dato nazionale fa invece segnare un -1,6%. Dei nuovi positivi nel piacentino il 69% presentava sintomi. L’82% dei nuovi contagiati è compreso nella fascia d’età fino ai 64 anni.

“La situazione è molto buona – commenta il direttore generale Ausl Luca Baldino presentando i dati -. Non so se stiamo già beneficiando il fatto di essere in zona rossa, ma i numeri – che già partivano da una base bassa – stanno calando e questa è un’ottima cosa. Per una volta incominciamo ad essere cautamente ottimisti, siamo riusciti a tenere i numeri bassi; la zona rossa ci aiuterà, e adesso arriverà anche il caldo. In questo momento non ci sono motivi per prevedere un nuovo incremento dei positivi: stiamo iniziando a calare partendo da una situazione che già era buona”.

135 POSITIVI OGNI 100MILA ABITANTI NELL’ULTIMA SETTIMANA – Per quanto rigarda il dato dei nuovi positivi per 100mila abitanti, parametro utilizzato a livello nazionale per stabilire automaticamente il passaggio in zona rossa (con più di 250 positivi), nell’ultima settimana a Piacenza si sono registrati 135 positivi ogni 100mila abitanti (contro i 395 in Emilia Romagna, e i 257 in Italia).

DECESSI – Nove i decessi negli ultimi sette giorni, lo stesso numero della settimana precedente. “Siamo una delle pochissime province nelle quali, grazie all’efficacia del contact tracing che ci permette in proporzione di identificare più positivi, c’è una sovrastima, anche abbastanza importante, dei decessi covid – evidenzia Baldino -; come ho già detto tante volte, le persone identificate come positive, una volta decedute, qualunque sia di fatto il motivo, vengono identificate come decessi covid”.

CRA – Un positivo all’interno delle Cra nell’ultima settimana: si tratta di un operatore – asintomatico – che non era vaccinato.

SCUOLE – Sul fronte del monitoraggio delle scuole si sono registrati 34 nuovi casi di positività, che hanno coinvolto 24 classi, 11 con contagi interni. “Le scuole sono chiuse da una decina di giorni – precisa Baldino -, si tratta di ragazzi e bambini trovati positivi e per i quali è stata fatta una verifica sui compagni di classe”.

QUARANTENA – In calo anche il numero delle persone in quarantena e isolamento, 1.929 nell’ultima settimana contro le 2.132 di quella precedente.

OSPEDALE – Resta sotto controllo, come nelle ultime settimane, la situazione in ospedale. Sono 104, alla data del 21 marzo, i ricoveri per covid, mentre si registrano in media 8 accessi di casi covid like al giorno in pronto soccorso. “I ricoveri hanno smesso di dimibuire ma non sono aumentati – spiega Baldino -, visto l’andamento dei positivi ci aspettiamo che nel giro di una settimana o due, tornino a calare”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.