Quantcast

Come investire in azioni oggi: il punto degli esperti di TradingOnline.io

Più informazioni su

La pandemia da Covid 19 ha fatto crollare a picco i titoli di numerose aziende considerate “sicure”: le compagnie aeree, ad esempio, hanno subito danni incalcolabili, così come il colosso dell’hospitality Airbnb; altri, tuttavia, registrano una forte crescita. Tutto il comparto legato alle forniture sanitarie registra un boom delle azioni, così come, per ovvie ragioni, le case farmaceutiche.

Il recente insediamento di Mario Draghi a Palazzo Chigi ha dato una scossa al mercato finanziario. Lo spread è molto basso e gli indici sono in corsa: Piazza Affari saluta il nuovo premier con un forte rialzo; potrebbe quindi essere il momento giusto per investire in azioni vista la fiducia che il mondo finanziario ripone nell’ ex presidente della Bce. Non sono solo le previsioni sul rilancio dell’economia italiana ad innescare le compravendite di titoli: anche la corsa globale alle vaccinazioni e la crescita del pil cinese sono segnali positivi per gli investitori.

Attualmente si assiste a un cambio nel modo di giocare in Borsa. In passato l’istituzione di riferimento per operare finanziariamente era la Banca tradizionale, oggi, invece, questa è affiancata sempre più dal trading online. Qualunque sia la piattaforma scelta per investire, il mercato rimane caratterizzato da un andamento ondulatorio: a bruschi cali fanno seguito picchi repentini e non è sempre facile mantenere il sangue freddo, soprattutto se si è alle prime armi. E’ molto importante studiare con attenzione la sua evoluzione ed essere preparati. Per quanto riguarda il trading online, è utile cercare in rete una guida, come quella realizzata dagli esperti di TradingOnline.io, portale di riferimento del settore che offre consigli e approfondimenti sulle migliori tecniche e strategie di investimento.

Banca o broker online?

Per cominciare a investire in azioni è possibile affidarsi a una Banca tradizionale o a una piattaforma di trading online. La prima opzione richiede più tempo (a volte anche 30 giorni) e più burocrazia, tra invio di documenti e firme varie. Inoltre, è necessario per forza avere già un conto aperto presso l’istituito di credito scelto. La Banca, di contro, offre una garanzia di maggior stabilità, soprattutto se ci si orienta su una di grandi dimensioni.

Il broker online offre una procedura estremamente rapida e snella, da svolgere esclusivamente in rete. Un altro (grande) vantaggio della piattaforma di trading è che spesso non prevede nessun costo di commissione. Ciò vuol dire che l’utente può acquistare o vendere azioni senza pagare il costo dell’operazione. Il medesimo procedimento fatto con la Banca, invece, può arrivare ad avere anche quasi 10 euro di commissione!

La piattaforma di trading online consente di investire in modo sicuro, a patto che la scelta ricada su un operatore serio, affidabile e conosciuto. Un buon metodo per stabilire l’affidabilità di un broker può essere quello di eseguire alcune ricerche mirate in rete e di leggere le recensioni degli utenti che hanno già investito.

Il trading CFD

Un aspetto del trading online molto amato dagli investitori è la possibilità di speculare su un titolo lungo tutto l’arco della giornata. Nella compravendita tradizionale non è consentito vendere un’azione subito dopo averla acquistata. Si può fare solo dopo aver trovato un compratore e il guadagno sopraggiunge in occasione della divisione dei dividendi, il che di solito avviene una sola volta all’ anno.

Il trading sulle azioni è anche chiamato CFD (Contract For Difference) e in sostanza prevede di non investire comprando un’azione, ma di speculare sul suo andamento. In questo senso, quindi, si compra o si vende in base al rialzo o al ribasso di un titolo, senza comprarlo a tutti gli effetti.

Nell’ ultimo ventennio il trading CFD si è diffuso in tutto il mondo in quanto consente anche a chi non dispone di un grosso capitale di provare a investire in azioni. Inoltre, il fatto che si possa aprire o chiudere una posizione nell’ arco di 24 ore, ha incentivato gli investitori principianti a provare senza troppi rischi.

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.