Quantcast

Contagi: Piacenza tiene, ma “siamo appesi a un filo. Zona rossa ci metterebbe in sicurezza”

Covid, resta sostanzialmente stabile il numero dei nuovi contagi nel piacentino, con la nostra provincia che per ora si conferma risparmiata dalla terza ondata della pandemia. E’ quanto emerge dal report settimanale diffuso dall’Ausl.

Una situazione buona, rispetto al resto dell’Emilia Romagna, ma alcuni indicatori sono sotto attenzione, dice il direttore generale dell’Ausl Luca Baldino. Se la ‘variante inglese’ per il momento non è ancora arrivata, nell’ultima settimana sono leggermente aumentati gli accessi al pronto soccorso per covid: da una media di 5, si è arrivati a 9, così come i ricoveri di pazienti positivi hanno visto arrestare il continuo calo delle ultime settimane.

slide 7 marzo 2021

La sintesi della situazione a Piacenza

“Siamo esposti a un enorme rischio, vista la situazione delle province che ci circondano – ha detto il direttore generale Baldino -, con Parma che ci sta facendo da cuscinetto, rispetto a Reggio. Non pensiamo di aver raggiunto l’immunità di gregge, questo avverrà con le vaccinazioni. A Piacenza rispettiamo le regole: la gente è prudente e si attiene alle indicazioni, il nostro sistema sanitario è efficiente. Per la variante inglese, posso dire che siamo stati fortunati. In questo momento per Piacenza andare in zona rossa, visti i numeri che ha, vuol dire far venire il mal di stomaco a qualcuno. La realtà è che siamo appesi a un filo: rischiamo di trovarci in forte difficoltà tra qualche settimana. La zona rossa ci metterebbe in sicurezza”.

Sono infatti 427 i casi di positività registrati negli ultimi sette giorni (1-7 marzo), con un aumento del 2,1% rispetto alla settimana precedente, quando erano stati 418; il tutto a fronte di 11.345 tamponi effettuati (positivo il 3,8% dei test). Una variazione ben lontana dai dati registrati in Emilia Romagna, dove i casi positivi sono aumentati del 30,6%, e Lombardia (+29,8%). Il dato nazionale fa invece segnare un +22,6%. Dei nuovi positivi il 65% presentava sintomi. Quasi l’80% dei nuovi contagiati è compreso nella fascia d’età fino ai 64 anni.

Rispetto all’andamento dei contagi nei Comuni, i numeri sono più alti nella Bassa, al confine con la provincia di Cremona dove i casi di covid sono in crescita.

slide 7 marzo 2021

L’incremento dei positivi

149 POSITIVI OGNI 100MILA ABITANTI NELL’ULTIMA SETTIMANA – Nel report è stato inserito anche il dato dei nuovi positivi per 100mila abitanti, parametro utilizzato a livello nazionale per stabilire automaticamente il passaggio in zona rossa (con più di 250 positivi): nell’ultima settimana a Piacenza si sono registrati 149 positivi ogni 100mila abitanti (contro i 427 in Emilia Romagna, e 239 in Italia). Un altro segnale della diversità piacentina rispetto al resto dell’Italia.

DECESSI – In deciso calo il numero dei decessi: 3 negli ultimi sette giorni, erano stati 13 nella settimana precedente.

CRA – Cinque i positivi rilevati all’interno delle Cra nell’ultima settimana, quattro fra gli ospiti e uno fra gli operatori.

SCUOLE – Sul fronte del monitoraggio delle scuole si sono registrati 52 nuovi casi di positività, che hanno coinvolto 38 classi, 14 con contagi interni. I dati si sono dimezzati rispetto a qualche settimana fa, fa presente il direttore generale Luca Baldino, ma l’attenzione resta alta perché si tratta di numeri considerevoli rispetto al complessivo dei contagi.

QUARANTENA – Cresce intanto anche il numero delle persone in quarantena e isolamento, 2.200 nell’ultima settimana contro le 2.151 di quella precedente.

OSPEDALE – Resta al momento sotto controllo anche la situazione in ospedale. Sono 111, alla data del 7 marzo, i ricoveri per covid, mentre si registrano in media 9 accessi di casi covid like al giorno in pronto soccorso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.