Quantcast

Dalla Regione un milione e 241mila euro all’ente parco Emilia Occidentale

Rappresentano oltre il 16% della superficie regionale e sono una riserva preziosa di biodiversità. Un polmone verde che gioca un ruolo importante nel contrasto al cambiamento climatico e per promuovere uno sviluppo sostenibile.

Sono le aree protette dell’Emilia-Romagna una rete diffusa di parchi, riserve naturali, siti Natura 2000 che la Regione valorizza e sostiene, anche per quanto riguarda i costi relativi al loro funzionamento. Vanno proprio in questa direzione i quasi 4,5 milioni di euro assegnati come contributo per il 2021 ai cinque Enti di gestione per i parchi e la biodiversità dell’Emilia-Romagna, oltre che al Parco interregionale Sasso Simone e Simoncello. Un impegno da parte della Regione che continua per una sempre maggiore valorizzazione di queste aree a beneficio delle comunità locali e di tutta l’Emilia-Romagna.

“La cura e la crescita dei parchi sono particolarmente preziose per la nostra Regione, impegnata non solo a rilanciare la montagna, le aree interne e le loro comunità, ma anche a proseguire nella tutela e valorizzazione delle tante biodiversità e di ambienti unici e preziosi presenti nei nostri Parchi. Ecco perché – sottolinea l’assessora alla Montagna, aree interne, parchi, forestazione e programmazione territoriale Barbara Lori – vogliamo continuare a offrire standard qualitativi elevati, così come è stato in questi anni, sostenendo i territori che attraverso le governance locali garantiscono una gestione altamente qualificata nella gestione di aree che sono anche riferimenti fondamentali per l’educazione ambientale a vari livelli. Non solo: i parchi sono anche strategici per la valorizzazione dei territori in chiave turistica”.

Le risorse assegnate – Le risorse (4.467.984 euro) – attribuite sulla base della superficie e del numero delle aree protette gestite dai singoli Enti – sono così ripartite: oltre 1 milione e 241 mila euro all’Ente di gestione Emilia Occidentale; 900mila euro a quello dell’Emilia Centrale; 985 mila euro a quello dell’Emilia Orientale. E ancora: l’Ente di gestione Romagna riceve 509 mila euro, mentre quello del Delta del Po 705 mila. Infine sono stati assegnati 127 mila euro al Parco interregionale Sasso Simone e Simoncello.

Le aree protette in Emilia-Romagna – In Emilia Romagna ci sono 14 parchi regionali, 3 tra parchi nazionali e interregionali, 15 riserve naturali, 34 aree di riequilibrio ecologico, 158 siti della Rete natura 2000. Una superficie protetta pari al 16,33% del territorio regionale in capo per la gran parte ai cinque Enti di gestione per i parchi e la biodiversità e a tre Enti Parco: oltre al Parco interregionale Sasso Simone e Simoncello, i Parchi nazionali dell’Appennino Tosco-Emiliano e del Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona, Campigna.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.