Quantcast

Dove chiuderanno le scuole? Non a Piacenza secondo i dati LA MAPPA

In quali province chiuderanno tutte le scuole, in caso di elevato numero di contagi, come prevede il nuovo Dpcm licenziato dal Governo Draghi? Non a Piacenza, mentre in altre province emiliane il quadro è assai più compromesso.

Lo dicono i dati della diffusione della pandemia nella nostra provincia che per il momento sono lontani dalla soglia fissata dagli esperti: la facoltà di chiudere le scuole scatta infatti con oltre 250 casi Covid ogni 100 mila abitanti nell’arco della settimana. Nella settimana dal 22 al 28 febbraio a Piacenza si sono registrati 136,9 casi di positività al coronavirus ogni 100mila abitanti, un numero ancora distante dalla soglia fissata. La provincia di Piacenza è infatti quella con il numero più basso della Regione Emilia Romagna, dove altri territori sono già collocati in zona rossa. Tuttavia il trend del contagio – come indicato dal direttore generale dell’Ausl Luca Baldino – è previsto in crescita anche da noi nei prossimi giorni.

Il parametro proposto dal Comitato tecnico scientifico prevede la possibilità di la chiusura delle scuole nelle regioni gialle e arancioni che registrano oltre 250 casi Covid settimanali ogni 100mila abitanti, mentre nelle zone rosse in base al nuovo Dpcm gli istituti scolastici dovrebbero chiudere a prescindere. Il sito YouTrend ha realizzato una mappa della situazione con le province a rischio: al momento 24. Quelle dove si supera la soglia settimanale di contagi che richiede la chiusura sono: Ancona, Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Chieti, Como, Forlì, Frosinone, Imperia, Macerata, Mantova, Modena, Monza e Brianza, Pescara, Pistoia, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini, Salerno, Siena, Trento, Udine, Verbano-Cusio-Ossola. A queste Province vanno poi aggiunte le Regioni di Basilicata e Molise, che come detto sono in zona rossa e quindi vedranno la chiusura automatica delle scuole a prescindere dalla soglia di contagi.

Altre 20 Province che hanno tra i 200 e i 250 casi ogni 100.000 abitanti e sono quindi molto vicine al rischio chiusura: Arezzo, Ascoli Piceno, Caserta, Cremona, Cuneo, Ferrara, Gorizia, Lecco, Lucca, Massa-Carrara, Milano, Napoli, Parma, Pavia, Perugia, Prato, Taranto, Torino, Varese, Vercelli. Una precisazione importante: questi sono i dati della Protezione Civile, ma le decisioni saranno poi prese su quelli dell’Iss.

Nella mappa qui sotto elaborata da Infodata de “IlSole24ore” viene fotografata la situazione attuale a livello provinciale dell’incidenza del virus.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.