Quantcast

Furto in panetteria, dipendente incastrato dalle impronte digitali

Furto in panetteria, dipendente incastrato dalla comparazione delle impronte digitali.

E’ accaduto a Castellarquato (Piacenza). Le indagini sono scattate a seguito di un furto ai danni dell’esercizio commerciale avvenuto lo scorso settembre: alcuni malviventi si erano introdotti all’interno, senza procurare effrazioni, e, dopo aver aperto una piccola cassaforte attraverso l’inserimento del codice digitale, erano riusciti a rubare circa 6mila euro in contanti. Avevano rinunciato a portarsi via invece i gioielli in oro per un valore di circa 10mila euro che erano custoditi nello stesso scrigno.

Sul posto era stato eseguito un approfondito sopralluogo dai carabinieri della Compagnia di Fiorenzuola e rilevate alcune impronte digitali. I militari della Stazione di Castellarquato, che avevano ricevuto la denuncia di furto da parte del titolare della panetteria, hanno avviato alcuni specifici accertamenti ed avuto l’esito dell’analisi comparativa delle impronte rilevate con quelle inserite nella banca dati nazionale. Grazie alla comparazione delle impronte hanno raccolto così gli indizi di colpevolezza e identificato il presunto autore del furto. Si tratta di un 51enne, residente a Piacenza, con precedenti di polizia, che aveva svolto la mansione di panettiere alle dipendenze del titolare della medesima panetteria.

Dal marzo del 2020 era stato collocato in cassa integrazione a causa della pandemia da covid19. Il 51enne, che già nel 2019 si era reso responsabile di analogo furto in un’altra panetteria di Piacenza, è stato nuovamente denunciato alla Procura della Repubblica di Piacenza per lo stesso reato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.