Quantcast

L’Assigeco sconfigge Casale e blinda la salvezza (98-76)

Più informazioni su

L’Assigeco Piacenza chiude come meglio non potrebbe la stagione regolare fra le mura di casa battendo per 98-76 la JB Monferrato e sigillando la salvezza diretta.

Dopo una partenza difficile, i biancorossoblu hanno saputo ricompattarsi e mostrare quello spirito di squadra che li ha accompagnati per tutta la stagione, avendo la meglio su una squadra che solo pochi giorni prima aveva battuto Torino fra le mura amiche. Difficile trovare un MVP in una prova corale, con 5 giocatori in doppia cifra, ma le 4 triple consecutive di Matteo Formenti nel quarto periodo rappresentano l’emblema del bel successo contro i piemontesi.

LA CRONACA – La partita si apre con lo show di Lucio Redivo, che dopo il 9-9 iniziale propizia un parziale di 15-0 che tramortisce Piacenza e manda alle stelle i suoi compagni di squadra. L’Assigeco però non si lascia demoralizzare e piano piano con Formenti e Carberry comincia a rosicchiare qualche punto chiudendo il primo quarto sotto 15-26. Nel secondo periodo la svolta è dettata dall’ingresso di Cesana e Guariglia che confezionano la rimonta dei padroni di casa: il numero 90 con 11 punti è il mattatore dei suoi e propizia il 38 pari di fine quarto.

All’inizio del secondo tempo Piacenza trova il vantaggio sul +4 (42-38) ma ancora Redivo con una tripla di casa sua riporta Monferrato sopra di 3 punti (42-45). A quel punto però Guariglia prima e Molinaro poi propongono una difesa da urlo sul pick ‘n’ roll dell’argentino, chiudendogli ogni via di fuga verso il canestro e qualsiasi tipo di passaggio facile per i suoi. In attacco si vede Markis McDuffie, che dopo gli 0 punti del primo tempo ne mette 13 praticamente tutti in fila, spingendo l’Assigeco fino al 61-53. Tomasini però con una tripla pesantissima allo scadere rimette tutto in discussione. Il quarto periodo è un assolo degli uomini di Salieri che trovano ancora una volta nella difesa commovente dei propri lunghi la chiave per dilatare il vantaggio. Massone diventa lo spauracchio di Redivo, che con il valdostano in marcatura poco a poco si spegne, ma il protagonista assoluto del parziale è il capitano, Matteo Formenti, che con quattro triple consecutive e dimostrando un cuore da leader mette in ghiaccio la salvezza della sua squadra. Domenica prossima, a Mantova, si possono andare a cercare altri due punti che potrebbero impreziosire ulteriormente la stagione.

Assigeco Casale Monferrato

MOMENTO CHIAVE – Le 4 triple di Matteo Formenti nel quarto periodo che hanno spianato la strada alla vittoria piacentina.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Come nella gara del PalaFacchetti Piacenza manda in doppia cifra 5 giocatori, dimostrando uno sforzo di squadra straordinario. Da sottolineare la prova di Capitan Formenti con 14 punti dei suoi 19 totali messi a segno nell’ultimo periodo, caratterizzati da un 4/4 da tre punti (5/8 in totale). 17 sono i punti di Luca Cesana, di cui 11 nel secondo periodo, mentre Carberry chiude a 14. In doppia cifra anche Markis McDuffie con 15 punti, ma da sottolineare sono anche le straordinarie prove difensive di Guariglia (8 punti), Molinaro (10 con 3 rimbalzi), Poggi (6 rimbalzi in 10 minuti) e Federico Massone, che nonostante i soli due punti smazza 7 assist e difende come meglio non si potrebbe su Redivo.

STATISTICHE BIANCOROSSOBLU – L’Assigeco vince la gara soprattutto nei due quarti centrali in cui limita Casale a soli 30 punti segnati realizzandone 46. Nell’ultimo periodo Piacenza esagera con 37 punti a referto, frutto di un letale 7/10 da tre punti. In generale il tiro dall’arco è la chiave della vittoria dell’Assigeco che tira con il 44% a fronte del 33% avversario (7/21). Da sottolineare è anche il dominio a rimbalzo offensivo, con 15 palloni catturati, per un totale di 46-30 che descrive il dominio sotto canestro. I 22 assist non fanno altro che dimostrare la solita buona circolazione di palla, mentre le 7 palle perse descrivono bene la pulizia dei biancorossoblu negli ultimi tre quarti.

IL DOPO PARTITA – “Una vittoria nata dalla grande coesione che i ragazzi hanno messo sul campo a partire dal secondo quarto – commenta un coach Stefano Salieri molto soddisfatto – e di questo va dato loro merito. Siamo riusciti ad adeguare la nostra difesa su Redivo dopo un primo quarto in cui ci aveva fatto male grazie al lavoro di tutti. Nel secondo tempo siamo stati sempre molto presenti e la partita è scivolata in fretta lungo i nostri binari”. Una vittoria che significa nono posto matematico per l’Assigeco che centra il primo obiettivo stagionale: “Anche di questo non possiamo che essere contenti. I ragazzi hanno lavorato duramente per arrivare fin qui, ma non ci vogliamo assolutamente fermare. Abbiamo ancora una partita sul campo di Mantova in cui possiamo ancora dire la nostra e dove vogliamo fare bene. Certo l’aver raggiunto questo obiettivo con una giornata di anticipo non può che renderci felici e spronarci a lavorare ancora più duramente nel prosieguo della stagione”.

Assigeco Casale Monferrato

ASSIGECO PIACENZA- NOVIPIU’ JB CASALE MONFERRATO 98-76
(15-26, 23-12, 23-18, 37-20)

PIACENZA: Voltolini 5, Poggi 2, Molinaro 10, Formenti 19, Carberry 14, McDuffie 15, Gajic, Massone 2, Guariglia 8, Cesana 17, Jelic, Sabatini 6. All. Salieri

CASALE MONFERRATO: Thompson 16, Valentini L. 10, Sirchia, Martinoni 8, Donzelli 2, Lomele, Camara 4, Redivo 25, Giombini ne, Tomasini 5, Valentini F. 6, Casini. All. Valentini A.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.