Quantcast

L’Ordine Costantiniano di San Giorgio dona 100 borse di viveri ai frati di S. Maria di Campagna

Sabato 27 marzo si è svolta presso il convento dei frati francescani di Santa Maria di Campagna la consegna di un centinaio di borse, con il logo dell’Ordine Costantiniano, contenenti prodotti alimentari di vario genere, a favore di famiglie in difficoltà.

L’iniziativa è stata realizzata grazie all’impegno dei cavalieri del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, delegazione dell’Emilia Romagna-Piacenza. E’ un impegno caritatevole che l’Ordine sta portando avanti su tutto il territorio nazionale e che si ripeterà, a Piacenza, anche nei prossimi mesi. In questo difficile momento legato all’emergenza del virus Corona, il gesto concreto di solidarietà da parte dell’Ordine Costantiniano è un importante messaggio di vicinanza a tutte quelle persone e famiglie che maggiormente stanno subendo le conseguenze economiche derivanti dal prolungarsi della crisi sanitaria.


 

Sono 84 le borse contenenti generi alimentari che i cavalieri di Piacenza del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio hanno preparato per essere distribuite alle famiglie bisognose che ogni sabato si recano dai Frati Minori del convento di Santa Maria di Campagna.

L’iniziativa, che è stata presentata nella biblioteca del convento nella tarda mattina di sabato 27 marzo, è partita non appena alcuni cavalieri hanno appreso dagli stessi frati che negli ultimi mesi sempre più persone chiedono un aiuto per riuscire anche solo a mettere in tavola un pasto. È bastato un veloce giro di telefonate, e ogni cavaliere ha dato piena disponibilità a sostenere economicamente l’idea.

I cavalieri hanno preso accordi con il supermercato Conad del “Centro Commerciale Farnese” per acquistare i prodotti. Sono così state preparate le borse, ognuna contenente olio, latte a lunga conservazione, pasta, prodotti in scatola e tanto altro.

«Nel corso della mattinata di sabato 3 aprile, la vigilia di Pasqua, distribuiremo anche queste borse – commenta Padre Secondo Ballati -, che sono un aiuto in più per tante famiglie».

derrate alimentari sacro militare ordine costantiniano san giorgio

«La crisi scatenata dalla pandemia ha generato nuovi nuclei familiari bisognosi e persino nuovi poveri – esamina Padre Secondo Ballati – Negli ultimi mesi abbiamo registrato un affluenza di persone che ha superato del 40% quella del periodo precedente l’emergenza sanitaria. A fronte delle 120 famiglie che settimanalmente aiutavamo nel 2019 siamo arrivati a oltre 170 famiglie che quasi ogni sabato mattina si presentano al nostro convento per ritirare derrate alimentari. Un altro dato significativo è che si è abbassata l’età media di chi si presenta, tra loro molti italiani di età inferiore ai 50-60 anni che lamentano di aver perso il lavoro».

derrate alimentari sacro militare ordine costantiniano san giorgio

«Si tratta di un’iniziativa a favore dei poveri che vengono assistiti dalla comunità dei frati francescani – ha detto l’avvocato Corrado Sforza Fogliani, Delegato Regionale dell’Emilia Romagna dell’Ordine Costantiniano -, anche in virtù del legame che lega i piacentini alla basilica di Santa Maria di Campagna».

«Con la presenza di Liliana Baldini, vedova di Franco Marenghi, – ha proseguito Sforza Fogliani – intendiamo ricordare Franco e siamo consapevoli di rinnovare il dolore che è anche il dolore di tutti noi cavalieri. Questa è la prima manifestazione che facciamo senza di lui e quindi ci teniamo molto a ricordarlo».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.