Quantcast

Piace, con la Pro Sesto è uno scontro diretto “In palio punti che valgono doppio”

Più informazioni su

Può essere un momento decisivo per il campionato del Piacenza, che nelle prossime due partite affronta altrettanti scontri diretti, contro Pro Sesto e Lucchese, che potranno dire molto sul finale di stagione che attende i biancorossi.

Si parte domenica pomeriggio (ore 17.30) con la trasferta di Sesto San Giovanni: i padroni di casa (38) hanno due punti di vantaggio sui biancorossi (36), ma arrivano dal ko nel recupero contro la Giana Erminio. Proprio i tanti recuperi ancora da disputare rendono al momento la classifica di difficile lettura: la Giana, quintultima, con l’ultimo successo si è portata a sole due lunghezze dalla squadra di Scazzola al momento appena fuori dalla zona playout e superata dalla Pergolettese (ora a 38 punti con due match da recuperare), che ha battuto la Juve Under 23. Sono ben quattro invece i recuperi che attendono l’Olbia, al momento a quota 31 e quindi pienamente in corsa per la salvezza.

Punti pesanti in palio, dunque, ma il Piace arriva con il morale altissimo grazie al colpaccio ai danni della capolista Como. E dopo le tante difficoltà di formazione nelle ultime gare, causa infortuni e squalifiche, ci si presenterà all’impegno contro la Pro Sesto con la rosa praticamente al completo: Battistini e Maio hanno recuperato dai rispettivi problemi fisici e sono disponibili, a centrocampo tornerà Suljic dopo la giornata di squalifica. Non ci sarà invece in panchina Scazzola, espulso domenica. Alla vigilia del match ha parlato il vice Moreno Greco: “La gara con la Pro Sesto è uno scontro diretto, loro hanno fatto un ottimo inizio di campionato poi hanno rallentato la marcia e noi piano piano abbiamo rosicchiato qualche punto: in punti in palio sono sempre tre, ma in queste gare, vincendo, valgono doppio. Una settimana “tipo” per lavorare ci voleva, sia per tirare il fiato che per qualità e situazioni da analizzare. Abbiamo tutta la rosa a disposizione, questa è sicuramente una cosa positiva”.

All’andata finì con un roboante 6-0 per i biancorossi, risultato sul quale è tornato il ds dei lombardi Jacopo Colombo, intervistato dal portale tuttoc.com: “Abbiamo il dente avvelenato – ha detto – sia per il risultato dell’andata sia per certi atteggiamenti visti in tribuna da parte dei loro dirigenti, che non sono stati così sportivi. Mi dispiace perché le due tifoserie hanno un rapporto di amicizia. Ma noi vogliamo vendicarci di quel 6-0 che brucia più ora che nel momento in cui lo abbiamo subito. Non dobbiamo dimenticarci di come loro spingevano sull’acceleratore per farci male. Dobbiamo essere venti leoni in campo e portare a casa la vittoria a tutti i costi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.