Quantcast

Polstrada in lutto per la scomparsa di due “colonne storiche”: Cisternino e De Ruvo

PolStrada in lutto per la scomparsa di due “colonne storiche” del reparto di Piacenza, Bonaventura Cisternino e Pasquale De Ruvo.

Cisternino, in servizio fino al 1995 come sovrintendente capo, è mancato nella notte tra il 7 e l’8 marzo dopo aver combattuto a lungo contro una malattia. Le sue condizioni si sono aggravate nell’arco degli ultimi quindici giorni. È spirato circondato dall’affetto della sua famiglia e della figlia Lucia. Classe 1934, originario di Ostuni (Brindisi), si era arruolato in Polizia dopo aver concluso gli studi classici. Terminato un periodo di formazione e specializzazione preso il CAPS (Centro addestramento polizia stradale di Cesena), era stato designato alla Polizia Stradale prima di Parma e dopo pochi anni, negli anni Sessanta, è arrivato alla Sezione della PolStrada di Piacenza dove è rimasto fino al 1995 quando è andato in pensione.

Nella nostra provincia era molto conosciuto e ben voluto per essersi inserito con grande affabilità nel tessuto sociale, e proprio a Piacenza si era costruito una famiglia. Lascia un grande senso di nostalgia, i colleghi lo ricordano con grande affetto, uomo dalle spiccate doti umane: sempre pronto ad essere d’aiuto e contraddistinto da una innata simpatia. Dopo il pensionamento non ha mai mancato occasione di tornare alla Caserma di via Castello per salutare i colleghi ancora in servizio.

È il secondo lutto che colpisce la PolStrada di Piacenza, nei giorni scorso infatti è morto anche il Sovrintendente Capo Pasquale De Ruvo. Era legato al collega Cisternino da anni di profonda amicizia sbocciata proprio in ambiente lavorativo. Di entrambi i colleghi, il personale della PolStrada di Piacenza ricorda la grande professionalità, il senso del dovere e la simpatia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.