Quantcast

“Rifiuti “ingombranti” lungo Sentiero del Tidone a Veratto. Perchè nessuno interviene?” foto

Riceviamo e pubblichiamo la segnalazione di un lettore sulla presenza di rifiuti alquanto “ingombranti” sulle rive del Po, nel tratto compreso tra Sarmato e Rottofreno.

Buongiorno,
vorrei segnalare lo stato di degrado del “Sentiero del Tidone” nel tratto adiacente al fiume Po, nei pressi di località Veratto di Santimento (Rottofreno). Purtroppo quanto scrivo può tranquillamente essere esteso a tutto l’argine di Po. Tralasciando le innumerevoli bottiglie di plastica e barattolame vario, che potrebbero essere state trasportate e depositate nell’alveo dalla piena del fiume nel tempo, non ho potuto fare a meno di notare rifiuti di una certa rilevanza, come ad esempio cucine a gas, frigoriferi, copertoni di pneumatici ecc. (si vedano le foto).

Po degrado Verratto

A giudicare dalle condizioni in cui versano questi rifiuti, si direbbe che non siano stati abbandonati lì da poco. Quello che mi chiedo è: com’è possibile che nessuno si sia attivato per la rimozione degli stessi? Com’è possibile che le varie autorità preposte alla vigilanza degli argini non si siano mai accorti della presenza di queste ingombranti schifezze poste a pochi metri dal sentiero, verso il fiume? Come mai non viene eseguita una pulizia periodica dai vari rifiuti sparsi nei letti dei nostri fiumi? Anche perché tutta questa plastica è destinata poi a riversarsi in mare, con tutti i problemi che ne conseguono.
Ritengo sia sacrosanto che ognuno di noi debba essere il primo responsabile della salvaguardia dell’ambiente, smaltendo correttamente i rifiuti ed evitando di abbandonarli in giro, ma credo che sia doverosa un’attività di “bonifica”, quantomeno per i rifiuti macroscopici (frigoriferi, copertoni, cucine…), da parte degli enti preposti (e per cui noi cittadini paghiamo fior di tasse).

Se volete segnalare situazioni di degrado e trascuratezza inviate mail e foto a redazione@piacenzasera.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.