Quantcast

Shine Days al liceo Gioia, corsi on line per gli studenti. Incontri con Sergio Rubini e Lo Stato Sociale

Nei giorni 30-31 marzo, con sospensione dell’attività didattica ordinaria, sarà proposta a tutti gli studenti del Liceo “Gioia” di Piacenza un’ampia scelta di corsi di approfondimento, nel solco della tradizionale settimana della flessibilità.

Tante, come ogni anno, le proposte rivolte ai ragazzi di biennio e triennio, frequentanti tutti i corsi di studio – liceo classico, scientifico, linguistico e quadriennale – ideati e realizzati dai docenti interni alla scuola o in collaborazione con esperti esterni. I corsi riguardano diversi ambiti: tutela ambientale, arte, letteratura, scienza, attualità, cinema, lingue, diritto ed economia, musica e danza. Tra le collaborazioni, si annoverano diverse realtà associative del territorio quali Legambiente, Fridays for future, Libera, Verso Itaca, Caritas, Amnesty International, Papa Giovanni XXIII, Cinemaniaci, Federconsumatori. Importante l’apporto di docenti e ricercatori del Politecnico di Milano e dell’Università Cattolica di Piacenza, nonché diversi professionisti, esperti, dottorandi di ricerca e campioni dello sport.

La particolarità di quest’anno consiste nell’organizzazione di tutti i corsi online, poiché in questo mese tutta la popolazione studentesca sta frequentando le lezioni a distanza. Organizzare gli Shine Days nell’anno della pandemia – evidenzia l’istituto – ha quindi il valore aggiunto di non retrocedere nella qualità delle proposte, e di continuare ad offrire a studenti e studentesse delle esperienze culturalmente stimolanti nonostante la difficoltà della situazione.

Con questo spirito, oltre ai consueti corsi di approfondimento, le mattinate si concluderanno con due grandi eventi-live: martedì è previsto l’incontro con l’attore e regista Sergio Rubini, intervistato dal critico Anton Giulio Mancino dell’Università di Macerata – il tutto reso possibile dalla Fondazione Fare Cinema presieduta da Marco Bellocchio e diretta da Paola Pedrazzini. Mercoledì 31 l’evento finale degli Shine Days vedrà la presenza della band indipendente Lo Stato Sociale, conosciuta dal grande pubblico per le sue partecipazioni al Festival di Sanremo, ma che presenta una poliedrica attività autoriale, di critica musicale, produzione, pubblicazione di romanzi e graphic novel, partecipazioni a programmi radio e tv, sempre con un occhio critico sulla società, le condizioni del lavoro e gli stili di vita. A condurre l’incontro sarà lo speaker Johnny Shock, direttore artistico di PoliSuona ed ex studente del liceo Gioia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.