Quantcast

Street Earth a Calendasco, murales ambientalista decora il corridoio della scuola media fotogallery

Da un presente di degrado e inquinamento a un futuro pieno di fiori colorati, grazie all’impegno di tutti. E’ il messaggio di speranza che campeggia sul corridoio della scuola media di Calendasco, realizzato grazie alla sensibilità della docente di arte e immagine, Daniela Benedetti.

Un esempio di ‘street earth’, gioco di parole che riprende la street art diventato progetto educativo già lo scorso anno scolastico, con il coinvolgimento dei ragazzi di terza media, ed esteso nell’anno ancora in corso agli studenti di tutte le classi. “Ho preso l’idea da un mio vecchio progetto, promosso dalla Regione Emilia Romagna contro la dispersione scolastica, in cui erano stati utilizzati stencil e graffiti -. racconta la docente -. Tecniche riprese in questo murales realizzato da ragazzi che hanno così potuto mettere da parte un mondo troppo spesso virtuale per esercitare la loro manualità, ritagliando e rielaborando in scala le foto per i modelli da utilizzare come stencil, in modo simile a Bansky“.

Il murales – ormai in procinto di essere terminato – racconta un presente in bianco e nero, nel quale fa irruzione il forte messaggio ambientalista di Greta Thunberg che sveglia le coscienze e fa svelare la possibilità di un futuro a colori. Una forma d’arte solitamente considerata illegale arriva così un messaggio forte di impegno civile e di tutela del bene comune per eccellenza, la natura. “E’ un percorso multidisciplinare, nel quale si uniscono le competenze di arte e immagine, così come a quelle di tecnologia, per le riproduzioni corrette dei modelli in scala, un aspetto su cui mi ha aiutato molto la professoressa Soresi, così come educazione civica e inglese. Devo ringraziare – conclude – il sindaco di Calendasco, Filippo Zangrandi, che ha fin da subito sposato questo progetto, aiutandoci e sostenendoci nella sua realizzazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.