Quantcast

Un Fiorenzuola in emergenza ospita Marignanese Cattolica “Consapevoli dei nostri mezzi”

Più informazioni su

Nel recupero valevole per la 20° Giornata del Campionato Serie D Girone D, il Fiorenzuola di Mister Luca Tabbiani si affaccia alla sfida contro la Marignanese Cattolica, riprogrammata per domenica 14 marzo 2021 alle ore 14.30 al Velodromo Pavesi di Fiorenzuola d’Arda (PC).

Lo fa reduce dalla controversa partita giocata domenica scorsa nel campo di Bagnolo in Piano (RE), con la rimonta in 9 contro 11 nei minuti finali da parte del Fiorenzuola, con la rete di Bruschi – all’88’ – del 2-2 ed il miracolo di Auregli su Zaccariello nei minuti di recupero che ha negato una vittoria che avrebbe avuto il sapore dell’incredibile. Una partita che ha lasciato anche un conto salato da pagare per il Fiorenzuola, che ora deve fare i conti con le tre giornate di squalifica rifilate ad Esposito per aver rivolto, secondo il referto, espressione irriguardosa nei confronti del direttore di gara al momento dell’espulsione ed una giornata a Cavalli per doppia ammonizione. A questi si aggiungono le due giornate ancora da scontare da parte di Olivera, espulso nella gara con la Pro Livorno Sorgenti allo Stadio Armando Picchi di Livorno.

I rossoneri arrivano alla sfida di domenica, che aprirà una settimana con tre impegni (Marignanese Cattolica – Mezzolara – Seravezza) con una rosa quindi veramente risicata, complici anche l’infortunio di Carrara e i recuperi da infortuni di Colantonio e Tognoni, che hanno svolto lavoro differenziato. Da un paio di settimane è cambiata la guida tecnica della Marignanese, ora guidata da Matteo Maria Vullo, arrivato sulla panchina romagnola a sostituire il dimissionario Mister Lilli. Gli ospiti si avvicinano alla gara con qualche problema soprattutto in avanti, ma con in dote l’esperienza di Docente, attaccante 37enne con 70 presenze in Serie B e più di 200 in Lega Pro nella sua lunga carriera. Nelle ultime 8 giornate la Marignanese Cattolica ha collezionato 9 punti, tra i quali si ricordano le vittorie fuori casa con Sasso Marconi (1-3) e in casa contro il Forlì (2-1); i romagnoli si trovano a 16 punti in graduatoria, al quartultimo posto.

Il Fiorenzuola conosce le insidie di una partita che già all’andata fu complessa; allora, nello stadio di Cattolica, capitan Guglieri e compagni disputarono un buon primo tempo senza tuttavia trovare la via del gol nonostante diverse occasioni, venendo salvati da un grande Battaiola in una ripresa a favore dei giallorossi. Dal canto proprio, sono dieci i punti totalizzati dal Fiorenzuola nelle ultime cinque giornate, 39 totali in 19 partite disputate, il secondo miglior attacco del campionato (guidato da Bruschi a quota 17 reti) e la miglior difesa (solo 18 reti incassate).

Mister Luca Tabbiani ha analizzato così il momento di forma del Fiorenzuola: ”Contro la Bagnolese abbiamo fatto l’errore di andare a disputare una partita più consona ai nostri avversari, molto più spezzettata e piena di confusione, ma i ragazzi nel finale hanno dimostrato il loro grande valore umano recuperando una gara difficilissima da riprendere in 9 contro 11. Dispiace perchè abbiamo avuto una direzione di gara non buona a nostro discapito, ma dobbiamo necessariamente andare avanti in un ciclo di tre partite in sette giorni. Dobbiamo tornare a giocare in modo sereno, consapevoli dei nostri mezzi nonostante le assenze che ci saranno, ma con un gruppo come questo non le temo. Vogliamo continuare a giocare il nostro calcio, ricercando la prestazione e solo come conseguenza il risultato”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.