Quantcast

“Un fondo da 100mila euro per le attività commerciali di Ponte dell’Olio”

Un fondo da 100mila euro a favore delle attività commerciali di Ponte dell’Olio (Piacenza) messe in difficoltà dalle chiusure imposte dal covid.

E’ la richiesta, contenuta in una mozione, presentata dai consiglieri comunali del gruppo di minoranza “Insieme per cambiare il futuro” Marco Rossi e Federico Ratti. “Richiamata la risposta fornita dall’assessore al bilancio nel corso del Consiglio Comunale del 26 febbraio u.s. all’interpellanza relativa ai fondi straordinari per emergenza Covid-19 dalla quale emerge come siano ancora nella disponibilità di questa Amministrazione ingenti somme non ancora impegnate per fronteggiare gli effetti della pandemia” – si legge nella mozione, depositata dai consiglieri durante il Consiglio Comunale del 30 marzo.

“Dato atto che tante attività commerciali sono state costrette nell’ultimo anno a periodi di chiusura obbligata e/o alla riorganizzazione del proprio lavoro per garantire l’apertura nel rispetto delle norme anticontagio; si impegna il consiglio comunale, la giunta e il sindaco a costituire un fondo di 100.000 Euro da erogare a titolo di contributi straordinari a fondo perduto a favore delle attività commerciali di Ponte dell’Olio costrette nell’ultimo anno a periodi di chiusura obbligata e/o alla riorganizzazione del proprio lavoro per garantire l’apertura nel rispetto delle norme anticontagio (a titolo esemplificativo e non esaustivo bar, ristoranti, negozi di abbigliamento, parrucchieri, estetisti, ecc.)”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.