Quantcast

Unione Val Nure e Val Chero, ecco gli assistenti civici “Presenza attiva sul territorio”

Parte il progetto degli “assistenti civici” dell’Unione Val Nure-Val Chero.

Assistenti civici

Si tratta di un nuovo servizio di volontariato attivo, previsto dalla Legge Regione Emilia Romagna 24/2003, che viene inaugurato per la prima volta in provincia di Piacenza. Nella biblioteca comunale di Podenzano, il comandante della Polizia Locale dell’Unione, Paolo Giovannini, ha presentato i volontari, sette in tutto, che hanno superato il corso formativo ed entreranno ora in servizio; parte integrante del gruppo di Protezione Civile “Gruppo Vega”, avranno in dotazione una radio ricetrasmittente, un tablet, e svolgeranno il loro compito anche utilizzando due mezzi. “Aiuteranno la gestione della vita sociale dell’Unione, saranno in mezzo ai cittadini e raccoglieranno le loro istanze e problemi. – ha spiegato Giovannini.

Sono cittadini volontari che saranno una presenza attiva sul territorio comunale, “aggiuntiva – è stato spiegato – e non sostitutiva rispetto a quella garantita dalla Polizia Locale con il fine di promuovere l’educazione alla convivenza e il rispetto della legalità, la mediazione dei conflitti e il dialogo tra le persone, l’integrazione e l’inclusione sociale”. Uno strumento per rafforzare le azioni di prevenzione, le attività di informazione rivolte ai cittadini e quelle di educazione e sicurezza stradale e di promozione della mobilità sostenibile, il collegamento fra i cittadini, la polizia locale e gli altri servizi locali, il senso civico della cittadinanza e, infine, per un maggior rispetto delle regole che le comunità si danno per assicurare a tutti una civile e serena convivenza.

L’attività degli assistenti civici volontari è un servizio di utilità sociale svolta in forma occasionale e gratuita; tra i compiti la presenza davanti alle scuole, sui percorsi ciclo-pedonali sicuri casa-scuola, in occasione di manifestazioni pubbliche e all’interno dei parchi e giardini pubblici; l’osservazione sul corretto utilizzo delle attrezzature pubbliche, con segnalazioni sul loro stato di manutenzione o su eventuali situazioni problematiche; la prevenzione dei fenomeni di degrado; il presidio in zone e situazioni di affollamento per migliorare la sicurezza, anche stradale.

Assistenti civici

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.