Quantcast

Vaccinazioni, Bonaccini “A breve partiremo con la fascia 70 – 74 anni”

Più informazioni su

“A breve apriremo le agende per le fasce 70-74 anni”. Lo ha annunciato, parlando della campagna di vaccinazione in Emilia-Romagna, il presidente Stefano Bonaccini.

“Non manca l’organizzazione mancano le dosi”, ha ripetuto intervenendo a Mezz’ora in più su Rai3. E rispetto al piano vaccinale, ha detto che “è evidente che si deve vaccinare prima chi ha più fragilità e rischia più la vita” e ha ricordato che al momento in regione “noi abbiamo deciso che prima termineremo gli 80enni, poi riprenderemo con i professori universitari”. “In Emilia Romagna entro fine aprile tutti gli ultra 80enni saranno vaccinati con le due dosi” – ha proseguito.

SCUOLA – “E’ giusto che il governo, a fronte di una curva pandemica che pur in maniera timida sta cominciando a scendere preveda dopo Pasqua che fino alla prima media si possa tornare a scuola. Come peraltro faceva il governo Conte quando nelle zone rosse solo dalla seconda media in su si chiudeva” ha detto Bonaccini. “Le Regioni – ha ricordato – non possono allargare”, sulla base di una decisione del Governo, “possono eventualmente restringere ulteriormente a fronte di casi particolari nella propria regione. Per quanto mi riguarda mi attengo a quel che ha deciso il Governo e in Emilia-Romagna dopo Pasqua riapriremo fino alla prima media”.

VACCINO E SANITA’ – “Infermieri e medici devono essere vaccinati. E’ scandaloso che chi deve tutelare la propria vita e quella degli altri rimanga al suo posto se non si vuole vaccinare, sarebbe clamoroso che restasse al suo posto” ha ribadito il presidente della Regione Emilia Romagna, secondo il quale bisogna “inserire una norma per cui chi si rifiuta di vaccinarsi va a svolgere un’altra mansione”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.