Quantcast

Effetto AstraZeneca, il 45% degli under 80 si deve ancora prenotare. “Venite a vaccinarvi”

Più informazioni su

Vaccinazioni under 80, il 45% dei piacentini (6.313) si deve ancora prenotare. Il dato è emerso durante la presentazione dell’ultimo report settimanale dell’azienda Usl di Piacenza, da parte del direttore generale Luca Baldino.

Al momento, tra i cittadini di età compresa tra i 79 e i 75 anni, sono 3.991 i piacentini che hanno già ricevuto la prima dose, mentre i prenotati sono 3.657. Un ritardo, questo, che si spiega in parte con i timori legati alla sospensione, tre settimane fa, del vaccino AstraZeneca.

Piacenza, sul fronte delle vaccinazioni, vede sempre una percentuale di adesione leggermente più bassa rispetto alla media regionale. Un divario però che adesso si è allargato.

“Normalmente nei primi 4/5 giorni dopo l’apertura delle prenotazioni – dice Baldino – il 60 – 65% degli aventi diritto ha già fatto richiesta. Il dato relativo quindi agli under 80 è basso e rivolgo un appello ai cittadini: venite a vaccinarvi”.

I vaccinati

Per gli over 80, il 60% degli aventi diritto è già stato vaccinato (16.144), mentre il 22% ha già la vaccinazione (5.958). Devono ancora prenotare il 18% dei piacentini che rientrano in questa fascia d’età. “Contiamo di finire le somministrazioni entro il 15 di aprile – ha detto il direttore generale Baldino -, la prima data a disposizione per le vaccinazioni è fissata per il 2 aprile, quindi l’invito che rivolgiamo è quello di prenotarsi perché il tempo di attesa è minimo. La Regione ci ha assegnato scorte aggiuntive di Pfizer e contiamo di ricontattare chi avesse prenotazioni per date successive al 15 aprile per anticipare la somministrazione del vaccino”.

E’ questa la regola seguita dell’azienda Usl di Piacenza, per tenere il più possibile ‘corte’ le agende delle prenotazioni ed evitare di sprecare dosi di vaccini. “In questi casi abbiamo sempre contattato – dice Baldino – chi fosse in lista d’attesa per il giorno successivo, in modo da anticipare la vaccinazione”. Al momento a Piacenza sono 21.732 le persone – tra le categorie che hanno avuto accesso alla vaccinazione, tra sanitari, anziani ecc – ad aver ricevuto la prima dose; sono 18.663 le persone che hanno concluso il ciclo, con anche la seconda dose.

vaccinati

Il centro vaccinale che resterà aperto fino a mezzanotte, come annunciato da Stefano Bonaccini, sarà quello all’interno dell’Arsenale, anche se sarà operativo non appena arriveranno quantitativi maggiori di vaccino e la campagna vaccinale verrà estesa anche a categorie di piacentini ancora in attività lavorativa. Il 12 aprile sarà aperto invece il sesto polo vaccinale a Piacenza Expo. Con questo nuovo punto vaccinale, si raggiungeranno le 4.800 dosi al giorno.

AMBULATORI DI PROSSIMITA’ – L’AUSL di Piacenza in collaborazione con i professionisti della medicina convenzionata ha avviato questa tipologia di servizio, rivolta in particolare a garantire la maggior adesione possibile di anziani e grandi anziani alla campagna vaccinale. Gli Ambulatori di prossimità programmati per i prossimi giorni sono: Corte Brugnatella, giovedì 31 Marzo; Alseno, venerdì 9 Aprile; a seguire Nibbiano, Carpaneto e Vigolzone. Sono calendarizzati ulteriori appuntamenti per la somministrazione delle seconde dosi.

VACCINAZIONI PER I VULNERABILI – Prosegue la vaccinazione delle persone “estremamente vulnerabili” avviata il 22 Marzo presso le sedi vaccinali provinciali. Per il nostro territorio, nella condizione di estrema vulnerabilità definita a livello nazionale in relazione a determinate problematiche di salute, rientrano circa 16.000 soggetti. A questi si sommano altri utenti comunque in condizione di «vulnerabilità estrema» segnalati dal proprio medico curante. Al momento sono 10.211 le persone prenotate. Ai conviventi degli under16 estremamente vulnerabili è stata inviata una lettera da parte dell’Azienda Usl di Piacenza per consentire la prenotazione del vaccino: la comunicazione è stata inviata a circa 900 famiglie.

Il piano vaccinale assegna al nucleo familiare la priorità di vaccinazione per tutti i componenti conviventi nella stessa casa e legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, tutela o affettivo, così come risultanti dallo stato di famiglia rilasciato dal Comune di residenza. I conviventi possono prenotare la vaccinazione seguendo le istruzioni descritte nella lettera. Oltre alla categoria prima illustrata, dal 25 marzo possono prenotare la vaccinazione i conviventi e i caregiver che forniscono assistenza continuativa in forma gratuita o a contratto ai disabili gravi (disabilità fisica, sensoriale, intellettiva, psichica) individuati ai sensi della legge 104/1992, art. 3 comma 3 e i conviventi di alcune categorie di pazienti «estremamente vulnerabili». Sono 934 le persone prenotate.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.