Quantcast

Via alle prenotazioni per gli over 80: centralino intasato, più facile in farmacia

E’ il primo giorno degli over 80 per prenotare il proprio turno di vaccinazione. Il via è scattato alle 8 di lunedì primo marzo e la corsa all’appuntamento in uno dei cinque centri vaccinali della nostra provincia andrà avanti nelle prossime ore.

Dopo gli over 85 (le cui prenotazioni restano ancora aperte per chi non l’avesse fatto), ora tocca ai piacentini nati tra il 1937 e il 1941 che possono prenotare la vaccinazione contro il Covid 19 attraverso una delle diverse modalità rese disponibili dal sistema sanitario. Dalle 8 di stamattina (1 marzo) si può chiamare il centralino CUPTEL al numero verde 800.651.941, ma non è semplice prendere la linea: risponde una voce registrata che consiglia di riprovare più tardi. Più praticabile nelle prime ore la strada di recarsi in farmacia, anche se è inevitabile mettersi in coda. Più affollate quelle della città che quelle in provincia, ma la prenotazione dopo un po’ di attesa è garantita. Ci si può rivolgere anche agli sportelli dei Centri Unici di Prenotazione (Cup).

Sono attive anche le modalità di prenotazione online attraverso il Fascicolo Sanitario Elettronico, l’App ER Salute e il CupWeb (www.cupweb.it), ma anche in questo caso nella mattinata si è registrata una congestione di domande con il rallentamento del sistema. L’Ausl risponde che come in tutte le prime giornate di accesso alla prenotazione, c’è un super afflusso di richieste, pertanto è consigliabile riprovare più tardi. L’azienda sanitaria ricorda inoltre che non serve la prescri1zione medica, bastano i dati anagrafici – nome, cognome, data e comune di nascita – o, in alternativa, il codice fiscale.

CI SI PRENOTA SUBITO PER LA PRIMA INIEZIONE E PER IL RICHIAMO – Le operazioni di prenotazione risultano più facili se si ha a disposizione la tessera sanitaria della persona che deve essere vaccinata. All’atto della prenotazione viene indicata la data, l’ora e la sede (è possibile scegliere la sede vaccinale di preferenza sulle cinque disponibili) della doppia seduta di vaccinazione, viene infatti fissato l’appuntamento della prima iniezione e anche del richiamo.

sedi vaccinazione cartina

Sono cinque i centri vaccinali attivati dall’Azienda Usl: a Piacenza in una struttura dell’Esercito (Arsenale) con ingresso dal parcheggio di viale Malta dietro la Prefettura; a Castel San Giovanni nel PalaCastello; a Fiorenzuola al Centro prelievi (ex Macello); a Bobbio in ospedale e a Bettola presso la sala polivalente Pancera. Il giorno della somministrazione del vaccino i cittadini devono avere con sé, oltre alla tessera sanitaria, anche un documento di identità.

PERSONALE DELLA SCUOLA – Intanto prosegue la campagna di vaccinazione rivolta al personale della scuola. Queste persone devono contattare il proprio medico di famiglia e solamente se il professionista non ha la possibilità di eseguire la vaccinazione nel proprio studio avranno la possibilità di rivolgersi alle farmacie, agli sportelli Cup o al Telecup 800.651.941 per prenotare la vaccinazione. Le prenotazioni riservate al personale della scuola che non ha potuto effettuare la vaccinazione con il proprio medico riapriranno martedì 2 marzo. Le agende erano state sospese nei giorni scorsi perché si era reso necessario compiere verifiche sull’effettiva data di consegna delle dosi vaccinali.

Prosegue anche il percorso vaccinale, con contatto telefonico e definizione degli appuntamenti, di quelle persone con più di ottant’anni che si trovano in Assistenza domiciliare o che i medici di famiglia indicano come intrasportabili. Nel frattempo è iniziata anche la campagna vaccinale delle persone disabili accolte nei centri diurni e residenziali della provincia: si sta raccogliendo il loro consenso informato per organizzare la somministrazione. Il dipartimento di Cure primarie dell’Azienda Usl sta infine valutando con i medici di famiglia la possibilità di attivare temporaneamente alcuni ambulatori di prossimità per gli anziani che hanno difficoltà sociali o logistiche a raggiungere i punti vaccinali aziendali. Sono diverse le amministrazioni comunali che si sono dichiarate interessate a organizzare questa tipologia di soluzione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.