Quantcast

E’ salvezza per il Piace! Vittoria di carattere a Vercelli (0-2) Scazzola: “Dedicata ai tifosi”

PRO VERCELLI – PIACENZA 0-2 (FINALE)
Cesarini al 27′, Lamesta al 75′

Missione compiuta il Piacenza che si impone 2-0 sul campo della Pro Vercelli e centra l’obiettivo salvezza con una giornata di anticipo. Un risultato frutto di un grande girone di ritorno, con una media punti da zone alte della classifica, dopo i tanti problemi vissuti nella prima parte di stagione. A Vercelli decidono le reti di Cesarini nel primo tempo e di Lamesta nella ripresa, che certificano l’ennesima prova positiva della gestione Scazzola, arrivato sulla panchina biancorossa in un momento complicatissimo e a cui vanno grandi meriti per il traguardo raggiunto.

Piacenza salvezza

LA PARTITA – Nel Piacenza Tafa prende il posto in difesa dello squalificato Marchi, a centrocampo torna Palma dal primo minuto e viene arretrato Gonzi, con Cesarini-De Respinis a comporre il tandem offensivo. Il primo squillo dopo quattro minuti è del Piacenza ed è subito un’occasione colossale: un cross di Suljic, smanacciato da Saro, finisce sui piedi di Pedone in piena area, ma il suo tiro finisce alto. La risposta della Pro Vercelli è nella conclusione di Zerbin, parata da Stucchi. Sono i padroni di casa a comandare le operazioni in avvio, ma i tentativi prima di Comi, poi di Della Morte e Awua sono respinti dalla difesa e Stucchi si limita all’ordinaria amministrazione. E quando il Piacenza si affaccia nell’area avversaria arriva il vantaggio: un insidioso traversone di Gonzi è messo in angolo, il corner calciato da Palma viene prolungato sul secondo palo dove arriva Cesarini che insacca di testa e corre a festeggiare con tutta la panchina. La Pro Vercelli sbanda e rischia poco dopo, con la gran botta di Gonzi respinta in qualche modo da Saro. Nel finale è però Stucchi a salvare i suoi, allungandosi sulla conclusione dal limite dell’area di Della Morte; l’ultimo brivido per i biancorossi è in pieno recupero, quando Comi non riesce a deviare verso la porta il colpo di testa di Hristov che si spegne sul fondo.

Partono a spron battuto i padroni di casa a inizio ripresa costringendo il Piacenza all’interno della propria metà campo e rendendosi pericolosi con la bomba di Emmanuello, che sibila alla destra di Stucchi. I biancorossi tengono però molto bene il campo e non rinunciano a farsi vedere andando vicini al raddoppio con un bel tiro al volo di Gonzi, servito da Pedone, che termina di poco a lato. Scorza prende il posto di Corbari e allo scoccare dell’ora di gioco Saro con un super intervento d’istinto respinge il colpo di testa da due passi di De Respinis negandogli la gioia del gol. Cesarini tenta una giocata delle sue con un pallonetto di poco alto, dall’altra parte ci prova Comi con un colpo di testa che tocca terra e si alza sulla traversa, poi ghiotta chance per Della Morte che non trova la porta sul traversone di Zerbin, con Stucchi apparso indeciso nell’occasione. Scazzola manda in campo anche Lamesta e Martimbianco per De Respinis e Pedone e proprio Lamesta ad un quarto d’ora dal temine chiude i conti sfruttando l’assist di Scorza e superando Saro al termine di una pregevole ripartenza. Esplode la gioia anche di Scazzola, che corre in campo ad abbracciare il suo giocatore.

Cesarini prova l’eurogol con un pallonetto da una trentina di metri, poi termina la sua ottima partita sostituito da Maio. Comi di testa non riesce a riaprire la sfida, si attende solo il triplice fischio che fa scattare la festa.

Le congratulazioni del Sindaco Patrizia Barbieri e dell’Assessore Stefano Cavalli per la salvezza del Piacenza Calcio – “Un risultato straordinario che premia il grande impegno del Presidente Roberto Pighi e dei suoi collaboratori, le capacità dello staff tecnico e di tutti i giocatori a cui rivolgiamo a nome della città le più sentite congratulazioni”.

Con queste parole il Sindaco Patrizia Barbieri e l’Assessore allo Sport, Stefano Cavalli, salutano la vittoria di oggi del Piacenza Calcio, che significa salvezza con una giornata di anticipo nel campionato di Serie C, sottolineando “lo stretto legame d’affetto che unisce la nostra comunità e il Piace, che è un patrimonio della città di cui siamo orgogliosi”.

Le parole di mister Scazzola: “E’ una salvezza da festeggiare, la dedichiamo ai tifosi” – “Abbiamo chiuso nella maniera migliore, è un successo che dedichiamo ai nostri tifosi che hanno sofferto, per come era eravamo messi alla fine del girone d’andata è una salvezza da festeggiare. Questa vittoria è il coronamento di una salvezza che abbiamo conquistato senza guardare gli altri. Peccato che per un punto non avremo la possibilità di fare i play off”.

Leggi la cronaca e le foto della partita nella pagina successiva

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.