Quantcast

Corbari la raddrizza, soltanto un pari del Piacenza contro la Lucchese (1-1) COMMENTO

Più informazioni su

PIACENZA – LUCCHESE 1-1 (FINALE)

Bianchi al 71′, Corbari all’84’

Soltanto un pari contro la cenerentola Lucchese per il Piacenza, che spreca l’occasione per compiere un passo decisivo verso la salvezza. Gli ospiti passano in vantaggio su rigore al 71′ e con Bianchi di fatto segnano con l’unica occasione da rete creata in tutto il match. Il Piacenza ha tenuto il pallino del gioco per gran parte della partita ma con grossi problemi di finalizzazione. Per fortuna che a sei minuti dalla fine ci pensa Corbari a ristabilire il pareggio con un colpo di testa da azione da calcio d’angolo.

LA PARTITA – Scazzola deve rinunciare a Tafa squalificato e schiera Battistini, in attacco confermato l’assetto senza punte di ruolo e con Cesarini. I biancorossi hanno un avvio arrembante pressando sin dal primo minuto, ma nonostante le diverse azioni pericolose e i tiri verso la porta di Pozzer, l’estremo della Lucchese non è stato impegnato più di tanto. Per vedere il primo spunto dei toscani occorre attendere la mezz’ora, ma Stucchi trascorre un pomeriggio in tranquillità. La pressione del Piace si allenta un po’ nel finale di tempo, le due squadre guadagnano gli spogliatoi per ricaricarsi. E’ evidente che c’è un problema di finalizzazione del gol.

Nella ripresa più equilbrio in campo, ma il copione si ripete con i biancorossi che dominano nel possesso palla. Al 51′ Corbari si mangia il vantaggio con un tiro non degno di questo nome verso la porta toscana da buona posizione. Scazzola prova dare più peso all’attacco inserendo Galazzi e De Respinis ma al 70′ con l’unica occasione vera del match gli ospiti si procurano un rigore. Bianchi si fa respingere il pallone da Stucchi, ma poi riprende la palla e segna. Entra anche Lamesta e i biancorossi provano a reagire: ad evitare la beffa ci pensa Corbari, che da azione da calcio d’angolo di testa riporta la parità. Sabato prossimo un’altra partita da non fallire contro la Pergolettese.

“Una prestazione da giornata storta” IL COMMENTO di Luigi CariniA Lucca il Piacenza giocò la sua peggior partita della stagione. Al Garilli la storia si ripete. Eppure la squadra toscana è tra le più scarse del girone e sta lottando per evitare la retrocessione diretta affidandosi ai play out. Play out che, invece, il Piacenza cerca di evitare conquistando l’intera posta. Il progetto non riesce perché i biancorossi disputano una partita decisamente sotto tono, sicuramente in contrasto rispetto le ultime prestazioni. E’ davvero inspiegabile una prova così deludente. Una squadra svogliata, con poca grinta e con errori frequenti e banali. Scazzola insiste sul modulo delle ultime partite rinunciando alla punta fissa affidando a Cesarini la regia delle manovre offensive, ma quest’ultimo è in giornata alquanto negativa e le velleità si esprimono soltanto con improbabili tiri da lontano. Nella ripresa farà entrare l’attaccante (De Respinis), ma ormai i collegamenti erano saltati e tutto finiva in improvvisazione. Ma anche negli altri reparti il Piacenza gioca in modo approssimativo senza lucidità di manovra e avvedutezza tattica.

Così la modesta Lucchese strappa un punto al Garilli, sicuramente ha messo più grinta ed ha addirittura rischiato di vincere.
Prendiamo questo deludente passo falso del Piacenza come la classica giornata storta; quando si gioca così male è difficile entrare nei dettagli; ed è un vero peccato perché il discorso salvezza oggi poteva se non chiudersi, segnare una tappa molto importante. Invece nelle ultime 4 partite ci sarà da soffrire. Infine ci sia consentito un rilievo polemico nei confronti dell’arbitro e dei giocatori ospiti: il gioco, oltre che di modesta levatura tecnica è stato continuamente interrotto con fastidiose perdite di tempo ingiustificate con giocatori sempre per terra e con ritardi di ripresa del gioco davvero intollerabili. In questo caso il covid è provvidenziale per evitare la presenza del pubblico a cui non si possono presentare simili spettacoli.

TABELLINO: Piacenza – Lucchese 1-1 (0-0)

Piacenza: Stucchi; Simonetti, Battistini, Marchi; Pedone (73’ Lamesta), Suljić, Palma (54’ De Respinis), Visconti (69’ Galazzi); Corbari, Gonzi; Cesarini. A disposizione: Libertazzi, Martimbianco, Renolfi, Miceli, Scorza, Maio, Babbi, Breganti, Cannistrà. All.: Scazzola

Lucchese: Pozzer; Pellegrini,Panariello, Benassi, Maestrelli; Meucci, Panati (84’ Dumancic), Sbrissa; Nannelli, Marcheggiani (30’ Petrovic); Bianchi. A disposizione: Biggeri, Lionetti, Dalla Bernardina, Solcia, Forciniti, De Vito, Dumancic, Durante. All.: Lopez

Marcatori: 71′ Bianchi, 84′ Corbari
Ammoniti: 40’ Gonzi, 45’ Simonetti, 63’ Benassi

LA CRONACA

Finale al Garilli, è pareggio.

Quinto corner al 92′, Lamesta crossa ma la difesa della Lucchese respinge.

Quattro minuti di recupero concessi dall’arbitro. Biancorossi concludono in attacco.

Azione insistita di Cesarini al 90′ che dopo uno spunto dal fondo arriva nell’area piccola ma non riesce a sferrare la conclusione in porta.

Ora i biancorossi provano a vincere.

Pareggio di Corbari all’84’, secondo calcio d’angolo, cross di Lamesta per la testa di Corbari mette in rete di testa.

Calcio d’angolo per il Piace dopo il tiro di De Respinis dal dischetto del rigore, deviato.

Dieci minuti a disposizione per provare a raddrizzare la partita per il Piace.

Al 79′ Piace vicino al pari: Lamesta serve De Respinis che si gira ma calcia sul fondo con Pozzer fuori causa.

I biancorossi provano a reagire.

Al 74′ dentro Lamesta per Pedone.

Piacenza Lucchese

Al 71′ segna Bianchi: rigore respinto da Stucchi ma l’attaccante toscano la riprende e insacca.

Rigore per la Lucchese al 70′. Nannelli steso in area da Marchi, l’arbitro decreta il rigore. L’azione era nata da

Al 69′ Scazzola butta nella mischia Galazzi per Visconti.

Al 66′ attacco della Lucchese, Pellegrini che va al cross sul secondo palo dove Petrovic manca la palla. Panatti tira ma la palla è deviata in fallo laterale.

Piacenza Lucchese

Secondo tempo sulla falsariga del primo, con possesso palla biancorosso ma poca concretezza in avanti,

Tiro improvviso di Corbari da 25 metri, parata di Pozzer.

Cambio nel Piacenza, entra De Respinis ed esce Palma al 55′. Scazzola prova a aumentare il peso dell’attacco.

Si fa viva la Lucchese al 52′ con Nannelli che spara sopra la traversa.

Al 51′ pericoloso Corbari che tira in porta dopo l’ottimo assist di Cesarini: ma Pozzer para senza problemi.

Si riprende al Garilli, nessun cambio nelle due squadre.

Piacenza Lucchese

Un primo tempo di marca nettamente biancorossa ma senza che i padroni di casa siano riusciti a trovare la via del gol. La pressione biancorossa è iniziata sin dal primo minuto con diverse azioni pericolose e tiri verso la porta di Pozzer, ma l’estremo della Lucchese non è stato impegnato più di tanto. Per vedere il primo spunto dei toscani occorre attendere la mezzora ma per Stucchi un pomeriggio in tranquillità. La pressione del Piace si allenta un po’ nel finale di tempo, le due squadre guadagnano gli spogliatoi per ricaricarsi.

Primi 45 minuti conclusi senza reti al Garilli.

Giallo anche per Simonetti sul finale del tempo.

Finisce al 45′ il primo tempo, ancora a reti inviolate. Ammonito anche il biancorosso Simonetti.

Ammonito Gonzi al 39′ per un fallo tattico a centrocampo.

Al 36′ si affaccia in attacco di nuovo la Lucchese, tiro senza pretese neutralizzato da Stucchi.

Dalla mezzora di nuovo incisivi i biancorossi, ai quali manca solo la precisione nelle conclusioni.

Tiro da 25 metri di Sulijc al 32′ ma la palla è fuori.

Pare allentarsi la pressione biancorossa sui toscani dopo metà tempo di dominio in campo.

Primo spunto della partita per la Lucchese al 27′ con il tiro di Bianchi ma la conclusione termina sul fondo di poco.

Colpo di testa di Cesarini al 25′ su cross di Gonzi dalla destra: para Pozzer ma c’era anche un fuorigioco.

Tiro insidioso di Visconti al 23′ nata da azione di calcio d’angolo, ma la palla esce.

Primo quarto d’ora dominato dai padroni di casa, il Piacenza ha concluso almeno tre volte in porta.

Ancora biancorossi in forcing, all’11’ Visconti dal limite dell’area spedisce palla alta sopra la traversa.

Piacenza Lucchese

All’8′ Occasione per il Piace con Palma, arriva in corsa e tira in diagonale, la palla lambisce il palo con Pozzer battuto.

Al 5′ prima incursione pericolosa dei biancorossi. Dalla sinistra crossa Visconti, la palla arriva a Pedone che tocca all’indietro per Palma ma il suo tiro deviato in corner.

E’ il Piacenza a tentare l’iniziativa nei primi minuti. La difesa della Lucchese ha allontanato un cross dalla sinistra tentato da Visconti.

Iniziato il match al Garilli.

Piacenza Lucchese

C’è Battistini al posto dello squalificato Tafa, mentre avanti sono in campo Corbari, Gonzi e Cesarini.

La formazioni ufficiali delle due squadre.

Piacenza (3-5-2): Stucchi; Simonetti, Battistini, Marchi; Pedone, Corbari, Palma, Suljic, Visconti; Cesarini, Gonzi. A disp.: Libertazzi, Martimbianco, Renolfi, Miceli, Scorza, Maio, Lamesta, Babbi, Galazzi, Breganti, De Respinis, Cannistrà. – All.: Cristiano Scazzola.

Lucchese (3-5-2): Pozzer; Pellegrini, Benassi, Panariello; Panati, Nannelli, Meucci, Sbrissa, Maestrelli; Bianchi, Marcheggiani. A disp.: Biggeri, Durante, De Vito, Dumancic, Dalla Bernardina, Solcia, Lionetti, Petrovic, Forciniti. – All.: Giovanni Lopez.

Arbitro: Bogdan Nicolae Sfira (sez. AIA di Pordenone)

Piacenza Lucchese

Sarà una sfida intensa quella tra il Piacenza e la Lucchese, in programma alle 17 e 30 allo Stadio Garilli. Per entrambe le squadre, infatti, è imperativo vincere. Quelli in palio oggi sono tre punti pesanti sia per i biancorossi che per la Lucchese, alle ultime posizioni in classifica.

“E’ una partita difficile perché entrambe le squadre hanno bisogno di punti – così mister Scazzola, alla vigilia del match -. La Lucchese è una squadra ‘viva’, prende dei gol ma li fa anche: abbiamo visto le sue vittore con il Pontedera, con la Pistoiese. Ha dei giovani giocatori interessanti e un allenatore molto bravo, che conosce la categoria. Questa per loro è la partita della vita, ma lo è anche per noi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.