Quantcast

Bakery da favola: batte Livorno e conquista la finale di Coppa Italia

Più informazioni su

Una Bakery da favola soffre, recupera e stacca il pass per la finale di Coppa Italia in programma domenica alle 15,30 contro Rieti.

La semifinale inizia sulla via dell’equilibrio, con le due squadre attente a non concedere nulla agli attacchi. Perin con una tripla tenta la prima fuga sul 9-5, ma è qui che sale in cattedra Livorno con i colpi di Casella e Toniato che ribaltano il punteggio fino al 9-15. I biancorossi subiscono il colpo, e Ricci ne approfitta con 7 punti consecutivi che valgono il +10 gialloblù. Nel finale Vico non sbaglia dalla lunetta e riduce lo svantaggio: 18-26. Onojaife e Toniato incrementano il vantaggio fino al +14. La reazione dei biancorossi è timida, poi si scatena la furia di Sacchettini che con un gioco da tre riporta i biancorossi a -5 (29-34). Casella colpisce ancora dall’arco, seguito dalla schiacciata di Toniato che riporta il vnataggio in doppia cifra: 41-31. Nel finale con un colpo di reni, Piacenza esce fuori dal guscio e allevia lo svantaggio grazie alle progressioni di Vico: si va negli spogliatoi sul 38-44.

La reazione biancorossa prende il nome di Perin che con una tripla sigla il -3. Nei successivi 10 minuti, arrivano altri 25 punti con la quale la Bakery ribalta totalmente la partita. È Sebastian Vico l’uomo della rinascita che con tre triple che spezzano il ritmo ai toscani, immobili a guardare la furia biancorossa. L’argentino segna i nove punti che permettono la fuga alla Bakery, dopo il pareggio di Perin in risposta ad Ammannato. Ricci accorcia fino al 58-57, ma gli ultimi istanti sono ancora Birindelli e Udom a scandire il parziale: 66-59. L’ultima farzione vede solo 14 punti totali, indice della stanchezza e del dominio difensivo che oggi è stata la chiave di un match affascinante. Si viaggia a ritmi altissimi ma a basse percentuali, con Livorno incapace di trovare la via del ferro. I gialloblù arrivano fino al -1 con Ricci, ma capitan Birindelli firma il 69-67 dalla lunetta. A chiudere la contesa ci pensa il chirurgico tiro di Seba Vico dall’arco che avvia la festa della Bakery: vittoria 72-67 e finale conquistata.

Bakery Piacenza-Libertas Livorno 72-67 (18-26; 38-44; 66-59)

Bakery Piacenza: Pedroni, Guerra NE, Perin 14, Vico 23, De Zardo 6, Planezio 4, Czumbel, Sacchettini 12, Birindelli 5, El Agbani, Udom 8; All. Campanella

Libertas Livorno: Salvadori M. NE, Ammannato 10, Mancini NE, Onojaife 8, Forti 4, Geromin NE, Toniato 18, Ricci 11, Salvadori L. 3, Bonaccorsi NE, Marchini NE; All. Garelli

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.