Quantcast

Bakery mette la freccia. Battuta anche Agrigento ed è primo posto solitario

Più informazioni su

La Bakery Piacenza non si ferma più e sconfigge anche Agrigento nello scontro diretto valevole il primato in classifica 73-63.

Una gara al vertice, impreziosita da un’ottima pallacanestro e dalla tensione, che ha visto la Bakery quasi sempre in vantaggio sulla formazione siciliana fino al 73-63 del finale. Solo un attimo di paura per l’infortunio occorso a Lorenzo De Zardo, uscito in barella. Nella giornata di lunedì verranno fatti gli aggiornamenti medici del caso. I biancorossi sono stati guidati dalle prove magistrali di Perin e Sacchettini con 17 punti, accompagnati da un super Planezio autore di 11. Mercoledì sera la Bakery sarà attesa da Bologna nel turno infrasettimanale.

Il match si prospetta una battaglia fin dalle prime battute con il punteggio che rimane in costante parità. Intorno a metà del primo tempo la Bakery sgasa. Sacchettini sale in cattedra, e Planezio infila la tripla del 14-9 che vale il timeout di coach Catalani. De Zardo a canestro stampa il +7, e poco prima della sirena Pedroni dall’angolo trova il bersaglio grosso: 21-11 al termine della prima frazione. I biancoblu rientrano meglio in campo con Costi e Grande protagonisti di un piccolo parziale che porta i siciliani a -5. Da qui inizia uno show targato Bakery, guidato da De Zardo, Perin e la tripla di Czumbel che incrementa la fuga biancorossa. Dopo l’infortunio occorso a De Zardo, il match riparte con Perin e Planezio in gran spolvero ai danni dei siciliani troppo inconcludenti per i loro standard: 40-33.

Agrigento rientra rinvigorita con Chiarastella che è una vera spina nel fianco per i biancorossi, autore di 6 punti consecutivi. Saccaggi spaventa Campanella con la tripla del -1, e la Bakery ritorna in panchina da Campanella. Udom e Birindelli, con una girata sotto canestro, riportano i biancorossi avanti di 7 lunghezze prima della bomba firmata Planezio che vale il nuovo +10: 52-42. Vico, nel finale, risponde a Saccaggi con l’accoppiata liberi-contropiede, valevole il +9. L’ultima frazione di gioco vede una Bakery in completa gestione del match e Agrigento indebolita dai tanti giocatori con quattro falli. Perin e Sacchettini rispondono a Chiarastella, con Planezio a condire dall’arco: 65-52.

Gli ultimi istanti vedono Agrigento impossibilitata a reagire causa la difesa impenetrabile piacentina e i continui colpi di Perin e Vico. Il match si conclude 73-63.

Bakery Piacenza-Moncada Energy Group Agrigento73-63 (21-11; 40-33; 56-47)

Bakery Piacenza: Pedroni 3, Guerra NE, Perin 17, Vico 6, De Zardo 4, Planezio 11, Czumbel 5, Sacchettini 17, Birindelli 4, El Agbani NE, Udom 6; All. Campanella

Moncada Energy Group Agrigento: Rotondo 16, Grande 10, Cuffaro, Tartaglia NE, Costi 10, Chiarastella 11, Ragagnin 2, Saccaggi 12, Veronesi 2, Peterson; All. Catalani

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.